Get Adobe Flash player

Ruviano: Festa dei cornuti, da venerdì al via l’edizione n.40 tra sacro e profano

  
  

ˆ

Una tradizione storica, un rito propiziatorio ed insieme scaramantico, per rievocare un’usanza pronta a tagliare l’ambito traguardo dei 40 anni, arricchendosi della sacralità e del valore religioso rappresentato dalle celebrazioni del Santo Patrono San Leone Magno.

  



  

Sarà questo e molto altro la Festa dei Cornuti che, da venerdì 10 a domenica 12 novembre, animerà Ruviano con un evento tra il sacro e il profano candidato dall’Amministrazione comunale del sindaco Roberto Cusano e finanziato dalla Regione Campania con i fondi Poc 2014/2020, a valere sulla azione 3 “Iniziative promozionali sul territorio regionale” nell’ambito della linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”.

Un appuntamento che viene da lontano: da quando, in una sera di novembre di 4 decenni fa, un gruppo di amici, dopo aver gustato un menù a base di carne di montone e tanto vino, scesero in strada con lumini accesi e trofei di corna, scatenando l’ilarità dei presenti e dando così il via ad un’usanza unica nel suo genere che trasformerà la ridente ed affascinante cittadina di Ruviano nella capitale dei Cornuti.

Per il quarantennale, la direzione artistica è stata affidata al Maestro Peppe Barra, poliedrico artista napoletano che porterà in scena sabato sera, giorno della festa di San Martino, nella piazza principale, il suo spettacolo musicale “E cammina cammina…”, al termine del tradizionale corteo per il centro storico dei cornuti vecchi e nuovi, freschi di battesimo secondo il rito di investitura celebrato all’ombra della Torre civica.

Ma la tre giorni condita da sfilate in maschera, convegni a tema, visite guidate, stand gastronomici ed esposizione delle aziende locali, si aprirà ufficialmente venerdì sera all’insegna del ‘Sacro’, con i solenni festeggiamenti in onore del Santo Patrono San Leone Magno che vedranno l’esibizione del gruppo Folk di Ruviano ed il concerto di musica popolare.

Decisamente più profane le serate di sabato 11 San Martino, con il Maestro Barra, e di domenica 12 quando il Forum dei Giovani darà vita al Ruviano’s Got Talent, un evento all’insegna dell’ilarità, dell’umorismo e della sana competizione. Nello splendido scenario di Piazza Nuova, a partire dalle 18,30, si sfideranno cantanti, ballerini, cabarettisti e musicisti, mentre nel corso della giornata sarà possibile partecipare a visite guidate curate dalla Pro Loco Rajano.

Di seguito, il programma completo della 40ma Festa dei Cornuti di Ruviano 2017

Martedì 7 novembre 2017

“La Festa dei Cornuti: un evento tra il sacro ed il profano”

Venerdì 10 Novembre – San Leone Magno

  • Ore 15.30: Convegno sui vini “Pallagrello e Casavecchia” – Luogo: Sala Consiliare del Comune di Ruviano;
  • Ore 17.00: Celebrazioni per il Santo Patrono San Leone Magno;

A seguire S.S. Messa – Luogo: Piazza grande/Chiesa di San Leone Magno;

  • Ore 20.00: Esibizione Gruppo Folk “Aria Nuova” di Ruviano – Luogo: Palco centrale della manifestazione;
  • Ore 21.30: Concerto di musica popolare – Luogo: Palco centrale della manifestazione.

 

Sabato 11 Novembre

Dalle ore 17.30: 40° edizione della Festa dei Cornuti

Ore 20.30: “E cammina cammina…” a cura di Peppe Barra – Luogo: Piazza Grande.

 

Domenica 12 Novembre

A partire dalle 10.30: Visite guidate ed itinerari all’interno del Comune di Ruviano curati dalla Pro Loco Rajano;

Ore 17.00: Convegno sui grani antichi – Luogo: Sala Consiliare del Comune di Ruviano;

Ore 18.30: Ruviano’s Got Talent – Luogo: Palco centrale della manifestazione.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly
  
  

SOCIAL