Get Adobe Flash player

Brexit – atto primo: gli effetti giuridici

  
  

brexit“Brexit – atto primo: gli effetti giuridici” è il titolo del convegno organizzato all’Università del Sannio il prossimo lunedì 11 luglio 2016, alle ore 15, presso Palazzo De Simone a Benevento.

L’incontro rientra nell’ambito delle attività formative e di approfondimento del dottorato di ricerca interdisciplinare in “Persona, Mercato, Istituzioni”, attivo presso il Dipartimento di Diritto, Economia, Management e Metodi quantitativi (DEMM), ed inaugura una serie di appuntamenti, che proseguiranno dal mese di settembre, per riflettere in più atti sulle conseguenze del referendum britannico dello scorso 23 giugno, attualmente sotto i riflettori politico-istituzionali, economico-sociali, giuridici e della pubblica opinione, anche per le forti reazioni emotive che ha destato.

In questa prima puntata, organizzata in collaborazione con il corso di laurea magistrale in giurisprudenza, nell’ambito dei seminari di approfondimento del corso di Cittadinanza dell’Unione europea, l’attenzione sarà dedicata ad una analisi e ad un confronto sui principali effetti del Brexit sul piano giuridico. A confrontarsi saranno Erminia Mazzoni, parlamentare europeo dal 2009 al 2014 e presidente della Commissione petizioni al Parlamento europeo, attuale vicensindaco del Comune di Benevento, con deleghe ai rapporti con le istituzioni europee, nazionali e regionali, alla legalità e trasparenza; Paolo Passaglia, professore associato di diritto pubblico comparato nell’Università degli Studi di Pisa; Roberto Virzo, professore associato di diritto internazionale e docente di diritto dell’Unione Europea nell’Università degli Studi del Sannio; Concetta Brescia Morra, professore associato di diritto dell’economia nell’ateneo sannita, nonché vicepresidente dell’Advisory Board of Review della Banca Centrale Europea di Francoforte, moderati da Antonella Tartaglia Polcini, professore ordinario nel medesimo ateneo e coordinatore del dottorato di ricerca in “Persona, Mercato, Istituzioni”, già coordinatore accademico e promotore, con il prof. Virzo, dei corsi di perfezionamento nell’ambito del modulo Jean Monnet su “La Cittadinanza dell’Unione europea nel suo ventesimo anniversario”, cofinanziato dalla Commissione europea negli anni dal 2012 al 2015.

Si tratta di un appuntamento assolutamente da non perdere, se si intende avere un primo chiarimento su alcuni dei numerosi interrogativi sollevati dall’intera vicenda ma, soprattutto, per riuscire a superare le generalizzazioni ed i luoghi comuni, per focalizzare l’attenzione sulle questioni giuridiche più rilevanti rispetto agli svariati pronostici formulati in ordine alle implicazioni del voto referendario espresso nel Regno Unito, in considerazione delle peculiarità e della complessità delle premesse, delle scelte e delle reazioni che ne hanno accompagnato la genesi e gli sviluppi, nonché del quadro costituzionale nazionale e del contesto sovranazionale di riferimento.  Si tratta di un’importante occasione di informazione mirata e di divulgazione scientifica al servizio della cittadinanza europea che, ancora una volta, l’Università degli Studi del Sannio offre a quanti – giovani e meno giovani, europeisti o euroscettici – intendano giovarsene.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly
  
  

SOCIAL