San Lorenzo Maggiore. Un grande successo la manifestazione de “Il Martirio di Lorenzo”

pubblicato in: Notizie dal Sannio | 0
  
  

Dopo mesi intensi e ricchissimi di prove e preparazione di ogni tipo, San Lorenzo Maggiore si risveglia palco scenico de “Il Martirio di Lorenzo” una manifestazione il cui successo ha superato ogni aspettativa.

La rappresentazione, tenutasi in ambito del progetto “Teatro Giovani Territorio” promosso dall’associazione culturale – teatrale “A. Lamparelli” in collaborazione con il comune di San Lorenzo Maggiore, l’istituto superiore “Galilei – Vetrone” e l’Ambito sociale B4, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù, è l’evento che segna la conclusione del progetto.

Soddisfatti gli organizzatori, gli attori ed il direttore artistico Domenico Gillo, che hanno fatto rivivere una tradizione da sempre viva nell’animo di tutti i laurentini.

Una tradizione fortemente radicata nel territorio, cosa che l’associazione “A.Lamparelli” con il progetto “Teatro Giovani Territorio” sta cercando di celebrare e far conoscere a tutti.

  
  

“Non potevamo concludere in altro modo un progetto che ci ha dato l’opportunità di allargare i nostri orizzonti ed arrivare a coinvolgere realtà importanti come quelle ministeriali.

“Il Martirio di Lorenzo” è ciò che ci ha dato la forza di unirci e formare un grande gruppo che si adopera da otto anni per dar colore alla tradizione laurentina” queste le parole di Adriano De Libero, presidente dell’Associazione Lamparelli e interprete di Partemio nel dramma sacro.

“Il Martirio di Lorenzo” ha saputo coinvolgere realtà differenti, giovani e adulti che hanno aderito con fiducia e partecipazione ad un grande progetto che ha saputo confermare l’esistenza di una tradizione intramontabile.

È stata grandissima la partecipazione da parte del pubblico, che aderisce sempre con entusiasmo alle iniziative lanciate dall’associazione “A. Lamparelli”.

L’appuntamento  va a stasera alle ore 20.30, presso la palestra dell’edificio scolastico di San Lorenzo Maggiore, per assistere per l’ultima volta alla messa in scena del dramma sacro più famoso della tradizione laurentina.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly