Accadde oggi: 11 aprile 1954, il giorno più noioso della storia

postato in: Accadde oggi | 0
Condividi articolo

Avete mai sentito parlare dell’ 11 aprile 1954? Se non vi viene in mente alcun evento storico o sportivo, è perché non ce ne furono. Né incidenti, né tragedie, processi, gossip: niente di niente. L’11 aprile 1954 è il giorno delle “non notizie” e proprio per questo, paradossalmente, può essere considerato un giorno da ricordare, proprio per il suo primato: il giorno più noioso della storia dell’uomo dal 1900 ad oggi. A definirlo tale è stato William Tunstall-Pedoe, docente di scienze politiche dell’Università di Cambridge, che ha impegnato il suo tempo proprio alla ricerca del giorno in cui nulla di rilevante è accaduto, immettendo in uno speciale software, chiamato True Knowledege o Vera conoscenza, oltre 300 milioni di titoli di giornali, con le relative notizie, riguardanti fatti importanti o più marginali su persone, luoghi e avvenimenti.

E, a proposito di tale giorno noioso, Tunstall-Pedoe ha affermato: “Nessuno di importante è morto in quel giorno, nessun evento di rilevanza sembra essersi svolto e nonostante in un tipico giorno del XX secolo molte persone importanti sarebbero potute nascere, per qualche ragione l’unico che può dire di essere nato l’11 aprile è Abdullah Atalar, un accademico turco. L’ironia della sorte vuole che quel giorno, secondo i miei calcoli, è interessante proprio per essere stato incredibilmente noioso. Questo ovviamente, a meno che tu non sia Abdullah Atalar“. Nonostante il suo giudizio negativo su questa giornata, il professore ha dovuto ammettere che nelle 24 ore di quel famoso 11 aprile, alcune cose sono accadute: fu, infatti, il giorno in cui il partito socialista vinse le elezioni in Belgio, in cui morì il calciatore Jack Shufflebotham, difensore del Birmingham e dell’Oldham Athletic, e in cui, appunto, nacque Abdullah Atalar, illustre accademico turco. Niente di rilevante, tuttavia, in questa giornata decisamente noiosa.

Print Friendly