Accadde oggi: 9 settembre 1998, il mondo della musica perde Lucio Battisti

pubblicato in: Accadde oggi | 0
Condividi articolo

È inutile negarlo: che ne siamo stati appassionati o no, fans oppure solo leggermente conoscitori, Lucio Battisti fa parte della colonna sonora di ognuno di noi. Quelle bionde trecce intonate in riva al mare, attorno a un falò, cantate a squarciagola in compagnia degli amici. Lucio, con la sua voce evocativa, dal tono ora sofferente, ora stridulo, ora nostalgico, ora capace di acuti strepitosi. Qualcuno l’ha persino definita “stonata”! Una voce dalle infinite Emozioni. Un genio della musica tacciato dal pubblico addirittura di “qualunquismo”. partecipò solo una volta al Festival di Sanremo, nel 1969, con la canzone Un’avventura e la sua performance fu criticata da tantissimi giornalisti e critici musicali, fra cui Natalia Aspesi, che paragonò la voce del cantante a dei “chiodi che stridono in gola”

Quando morì, il New York Times pubblicò un breve profilo su di lui, descrivendolo come “il più famoso cantante pop italiano”, e ancora “la voce degli italiani diventati adulti alla fine degli anni ’60 e all’inizio degli anni ’70”. Se ne andò il 9 settembre 1998, secondo alcune voci non confermate per linfoma maligno che aveva colpito il fegato; altre voci affermarono che avesse sofferto di glomerulonefrite. Nella sua splendida carriera ha venduto oltre 25 milioni di album e di fondamentale importanza e rilevanza è stata l’integrazione della sua musica con i testi scritti da Mogol: la sopracitata La canzone del sole, Il mio canto libero, Una donna per amico, Nessun dolore, Una giornata uggiosa, Con il nastro rosa, Un’avventura, 29 settembre, Balla Linda.

Moltissimi hanno provato a imitarlo e persino stars internazionali lo hanno amato e apprezzato. Si sa che Paul McCartney ha i suoi dischi nel salotto di casa. Le sue canzoni, oggi come oggi, risultano spesso inarrivabili. Nella coscienza collettiva è ancora vivissimo, nonostante siano trascorsi più di vent’anni dalla sua morte. Battisti è considerato una delle massime personalità nella storia della musica italiana, sia come compositore e interprete dei suoi brani, sia come compositore per altri artisti. In tutta la sua carriera ha venduto oltre 25 milioni di dischi e nessuno si stanca di acquistarne ancora.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly