Coronavirus: in aumento i pazienti asintomatici

postato in: Attualità | 0
Condividi articolo

Sono molti, ultimamente, i casi di contagio asintomatici, tanto è vero che si stanno svuotando le terapie intensive e mano mano anche i reparti Covid degli ospedali. Francesco Vaia, direttore dell’Istituto Spallanzani di Roma, a fronte dei numerosi pazienti asintomatici e dello svuotamento del reparto di terapia intensiva anche nel suo nosocomio invita a “mantenere la guardia alta perché degli atteggiamenti imprudenti rischiano di uccidere la speranza. Ciascuno di noi sia, quindi, suadente rispetto all’altro per fare in modo che questa battaglia, che stiamo vincendo, sia vinta definitivamente. Il rischio è che questa battaglia non si vinca più a causa di comportamenti sconsiderati. È corretto dire che i nuovi pazienti hanno sintomi più lievi. Da un punto di vista dell’osservazione è giusto dire così, ma dobbiamo capire, dobbiamo studiare questo dato. Probabilmente, come si verifica in tutte le fasi epidemiche, nella coda dell’epidemia assistiamo a una riduzione della virulenza. Queste, però, sono tutte osservazioni che facciamo oggi ad alta voce, ma che dovranno avere poi una base scientifica. Si tratta di un dato empirico e non scientifico”.

Print Friendly, PDF & Email