Cosa ancora non si potrà fare dopo il 3 giugno

postato in: Attualità | 0
Condividi articolo

Via, finalmente, l’autocertificazione, che tanto ci ha fatto dannare nella fase 1 e che, ultimamente, abbiamo comincitao a usare meno. Le mascherine, però, restano obbligatorie nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico e nei mezzi di trasporto. Ovviamente, alcune regioni hanno l’obbligo di mascherine anche all’aperto. Ancora non sono permessi baci e abbracci, con il rispetto del distanziamento sociale. Chi ha un’infezione respiratoria con febbre superiore ai 37,5 gradi non può uscire di casa, sottoponendosi alla quarantena obbligatoria. La consumazione nei locali pubblici è possibile entro una certa ora e non sono consentiti assembramenti. Centri estivi, cinema e teatri riapriranno il 15 giugno, mantenendo il distanziamento interpersonale di un metro, con un massimo di 1.000 persone per gli spettacoli all’aperto e di 200 per gli spettacoli al chiuso.





Print Friendly, PDF & Email