Ritorna il Reddito di emergenza per tre mensilità

postato in: Attualità | 0
Condividi articolo

È stata confermata la proroga del Reddito di emergenza 2021a seguito dell’approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del Decreto Sostegni. Sono 32 i miliardi stanziati per offrire un sostegno economico a imprese, lavoratori e nuclei familiari in difficoltà a causa della pandemia da Covid-19. Un miliardo è stato disposto per rifinanziare alcune misure tra le quali la proroga del Reddito di emergenza per un totale di tre mensilità.

Il Ministro Orlando ha dihiarato che “Il nuovo provvedimento conterrà innanzitutto, la proroga di almeno ulteriori tre nuove rate mensili, già a partire dal mese di aprile 2021. La seconda novità riguarda il rafforzamento del REM attraverso l’innalzamento della soglia massima dell’ammontare del beneficio per coloro che vivono in casa di affitto”.

La misura prevede un sostegno economico in favore dei nuclei familiari che versano in particolari difficoltà a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. In attesa del testo del Decreto I requisiti del 2020 erano questi:

  • residenza in Italia al momento della domanda, verificata con riferimento al solo componente richiedente il beneficio;
  • un valore del reddito familiare inferiore a una soglia pari all’ammontare del beneficio;
  • un valore ISEE, attestato dalla DSU valida al momento di presentazione della domanda, inferiore a 15 mila euro.
  • un valore del patrimonio mobiliare familiare inferiore a 10 mila euro. La soglia aumenta di 5 mila euro:
    • per ogni componente successivo al primo (fino a un massimo di 20 mila euro);
    • in presenza di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come definite ai fini ISEE;

Gli importi destinati alle famiglie in difficoltà variano da 400 euro fino a 840 euro (nel caso in cui all’interno del nucleo vi sia una persona con disabilità grave) in relazione all’ammontare dell’Isee e al numero di componenti per nucleo familiare:

Print Friendly