Carne di maiale con patate e “papaccelle”: ecco la vera ricetta sannita

postato in: Cucina | 0
Condividi articolo

Siamo in pieno periodo di maiale: salsicce, insaccati, prosciutti in questo periodo in cui abbonda la carne gustosa del maiale, specie nelle ricette più tradizionali, quelle più tipiche della cultura contadina e rurale del nostro Sannio. Ecco che le famiglie che ne hanno la possibilità, dopo aver cresciuto un maiale per un anno intero, quando questo è diventato ormai grande, dal peso di circa 200 kg, ancora usano riunirsi per ammazzarlo e per far festa. E se vogliamo parlare di cucina contadina, genuina, semplice, che ci ricordi i sapori della terra, dei campi, della nostra identità rurale, questo piatto non può mancare sulle vostre tavole imbandite. Questa è una tipica ricetta beneventana.

-Ingredienti:

  • 1 kg di carne di maiale mista (costine, spalla e prosciutto di maiale)
  • 4 patate
  • 4 papaccelle sott’aceto
  • olio d’oliva q.b.
  • sale q.b.
  • qualche foglia di alloro
    *peperoncino facoltativo

Lavate accuratamente le patate, pelatele e tagliatele a spicchi insieme alle papaccelle sott’aceto. Lavate per bene anche i peperoni, in modo che scaricano in parte il sapore dell’aceto, tagliateli a pezzi e fateli cuocere alcuni minuti in una padella con poco olio. Versate le patate e le papaccelle in una padella con abbondante olio d’oliva, aggiustatele di sale e fatele soffriggere un po’.  Prima che sia terminata la cottura, mettete le papaccelle e le patate in un piatto, mentre in una padella buttate la carne di maiale tagliata a pezzetti. Fate cuocere per circa mezz’ora, avendo cura di girare molto spesso con un cucchiai di legno. A questo punto che il grasso comincia a sciogliersi, aggiungete le patate che avete già soffritto. Nel caso in cui il grasso sciolto vi sembra poco, potete aggiungere un poco di olio, meglio se d’oliva. Quando la cottura è quasi ultimata, cioè dopo circa un’oretta a fuoco moderato, aggiungete i peperoni e il sale, continuate a mescolare fino a che la cottura è ultimata. Dopo la cottura della carne, riportate in padella le patate e le papaccelle, insieme a qualche foglia di alloro, coprite la padella con un coperchio e far continuare la cottura ancora quindici minuti. Buon appetito!





Print Friendly, PDF & Email