Gessica Merlo Fiorillo: “Infrastrutture e governo del territorio tra i punti cardini del programma della lista ‘Dei Goti’”

pubblicato in: Elezioni 2020 | 0
Condividi articolo

Nota stampa di Gessica Merlo Fiorillo, candidata nella lista “Dei Goti con Carmine Valentino Sindaco”

Sono tanti i punti del programma del prossimo quinquennio presentati dalla squadra ‘Dei Goti con Carmine Valentino Sindaco’. Tra questi c’è quello che riguarda le infrastrutture, ambiente, difesa suolo e governo del territorio e ad illustrarlo è Gessica Merlo Fiorillo candidata nella lista a sostegno di Carmine Valentino. “C’è bisogno – afferma Gessica Merlo Fiorillo- di Interventi straordinari di messa in sicurezza della viabilità comunale rurale attraverso finanziamenti anche di bilancio comunale, a lotti e stralci funzionali, sulle arterie che presentano maggiori criticità; nella programmazione c’è il miglioramento  della viabilità, comunale e sovracomunale, per il rammaglio tra la SP 121 e 128 al fine di favorire l’accessibilità da e verso la stazione ferroviaria di Valle di Maddaloni che interesserà parte del Centro e parte dell’area del Sud Isclero, con interventi di riqualificazione urbana alla località Caudina e infrastrutturazioni alla località Capellino; la Messa in sicurezza e risanamento ambientale e idrogeologico del Vallone Fagnano in localitàVerroni – Faggiano – Cinque Vie. 

Oltre all’attenzione sulla viabilità la programmazione riguarda la Messa in sicurezza e ristrutturazione del palazzo ex Banco di Napoli con relativa rifunzionalizzazione sia in relazione alle attività presenti sia a quelle polifunzionali, inoltre il Completamento della messa in sicurezza dei costoni tufacei del centro storico e poi bisogna  riprogrammare degli interventi già in agenda sulle piattaforme RENDIS e ITER, ai fini di una maggiore valorizzazione anche in seguito all’emergenza sanitaria Covid-19.” Poi tra gli obiettivi di Merlo Fiorillo c’è anche la Definizione degli strumenti di pianificazione territoriale, PUC, RUEC, Piani di Settore, Piani di Recupero, coerenti con i piani sovracomunali di riferimento e integrati nei progetti comprensoriali in particolare quelli legati agli enti di area vasta (Parco Regionale del Taburno Camposauro, Piano Urbano Intercomunale Dea Diana Est Tifatina).

“Bisogna utilizzare degli strumenti di pianificazione e regolamentazioni attuative in maniera innovativa, non statica ma dinamica: i piani e i regolamenti devono rappresentare non strumenti di limitazione ma di regolazione, sia in termini di nuova edificazione che di riuso dei volumi esistenti che insistono nelle aree di frazioni e di contrade, nonché di recupero delle case sparse e masserie rurali, dei complessi immobiliari dismessi e abbandonati al fine di una totale valorizzazione e messa a sistema, incentivando sistemi e reti di accoglienza del territorio rurale ed urbano, anche in funzione della nuova misura super bonus 110’proposta dal governo.”. Gessica Merlo Fiorillo poi sottolinea che c’è bisogno della “Realizzazione di un programma unico di intervento (P.U.I) di riqualificazione urbana, finalizzato alla dismissione e/o alla valorizzazione del patrimonio disponibile e al recupero e riutilizzo dell’edificato esistente, sia pubblico che privato, con criteri di bioedilizia e di risparmio energetico.

A tal fine saranno incentivate proposte di progetti che integrano forme e tecnologie finalizzate a ridurre il consumo di energia fossile, migliorare il comfort complessivo, sia durante i mesi invernali che estivi, riqualificando l’involucro del manufatto esistente”.  La candidata accentua l’importanza della manutenzione ordinaria nelle zone periferiche, per valorizzare TUTTO il territorio comunale.  Ed infine la  lista “Dei Goti” punta sulla Valorizzazione del patrimonio edilizio pubblico e di edilizia residenziale pubblica ed in particolare del complesso monumentale Castello Ducale – Torre Carceraria, del Palazzo ex Banco Napoli, di Palazzo Mosera, della porzione incompleta di Palazzo San Francesco e dei suoi spazi annessi e pertinenze, completamento dell’“incompiuto” edificio comunale sito in via Panoramica”. Questi sono gli interventi in programmazione, perché la programmazione non è una promessa ma la più valida delle risorse, il vero strumento della progettazione.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly