Guardia Sanframondi: il dott. Amedeo Ceniccola pronto a candidarsi sindaco

pubblicato in: Elezioni 2020 | 0
Condividi articolo

Comunicato Stampa – Amedeo Ceniccola – Rinascita Guardiese

Inutile girarci intorno, la comunità guardiese è in ginocchio e non posso nascondere che provo anch’io l’angoscia di tanti concittadini, giovani e meno giovani, costretti a fare i salti mortali per tirare a campare. Non sono fra quelli che gridano “al lupo al lupo” anche quando non è necessario. Sono, però, profondamente convinto che la situazione in cui è precipitata la nostra comunità sia per davvero insopportabile e obbliga tutti a rimboccarsi le maniche. Non è più tempo di stare a guardare o di aspettare che altri facciano al nostro posto; è arrivato il momento che ognuno si faccia carico delle responsabilità collettive che derivano dall’appartenere ad una comunità civile.

Da ciò la mia disponibilità a ricandidarmi alla guida del governo locale che si dovrà eleggere il prossimo 20 e 21 settembre. Sono pronto a candidarmi per completare  quella (pacifica) rivoluzione fondata sul rigore e sul buon governo avviata nel giugno 1999 e bruscamente interrotta nel gennaio 2002 da una congiura di Palazzo orchestrata da qualche mestierante della politica strapaesana che ha sempre avuto una concezione “padronale” delle istituzioni e che ha sempre utilizzato la politica per conquistare poltrone e potere. Vorrei che la mia candidatura servisse a far capire che ognuno può e deve essere protagonista e artefice del proprio destino, per far sentire ognuno più libero, per fare della politica una cosa per cui valga la pena impegnarsi e non uno strumento per rigenerare se stessi e i propri interessi, per fare di Guardia una comunità in cui valga la pena vivere.

Ti ringrazio anticipatamente per quello che riterrai di fare a sostegno di questa mia candidatura e spero di incontrarti presto.

PRESENTAZIONE DEL DOTTOR AMEDEO CENICCOLA

L’esordio al mondo avvenne 63 anni orsono a Guardia Sanframondi in una famiglia  dove si tirava a campare coltivando la vite. Superare gli esami (38 esami, anziché 28, previsti dalla Legge) e concludere il  corso di laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università Federico II di Napoli,  nel  minor  tempo  possibile e  col  massimo  dei voti e lode fu poco più che una passeggiata. Così come fu estremamente facile vincere il concorso per accedere alla scuola di specializzazione in Ostetricia e Ginecologia e conseguire il diploma con il massimo dei voti e lode. E in seguito non ci fu alcuna difficoltà nel vincere il concorso per accedere alla scuola di specializzazione in Endocrinochirurgia e conseguire anche questa seconda specializzazione con il massimo dei voti e lode.

Per circa 8 anni ho svolto attività di collaborazione professionale esterna presso la Clinica Ostetrica e Ginecologica del II Policlinico di Napoli e il nome del sottoscritto compare fra gli autori di numerose pubblicazioni scientifiche. Però, tutto questo “straordinario” impegno non è servito a niente ed alla fine ho dovuto rinunciare sia alla carriera universitaria che a quella ospedaliera perche le “circostanze” (di cui parla il premio Nobel per l’economia Amartya Sen) non me lo hanno consentito. E non posso nascondere che ci sto ancora pensando!

Nell’anno 2011 ho costituito l’associazione di volontariato “SannioCuore”  che ha come scopo sociale quello di diffondere la cultura dell’emergenza anche tra i comuni cittadini. Nel 2012  ho conseguito il titolo di Mediatore Civile Professionista. Nel 2014 ho fondato “La Casa di Bacco” a Guardia Sanframondi per promuovere e diffondere la cultura del vino attraverso il linguaggio dell’arte. Per quanto riguarda l’impegno politico ho un sogno nel cassetto:  “… completare quella (pacifica) rivoluzione fondata sul rigore e sul buon governo avviata nel giugno 1999 e interrotta nel gennaio 2002 da qualche mestierante della politica strapaesana”.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly