Bimba maltrattata e picchiata dalla famiglia: presunti abusi sessuali

postato in: Notizie dalla Campania | 0
Condividi articolo

Una bambina di 10 anni, secondo l’accusa sarebbe stata costretta per 5 anni a subire vessazioni fisiche, psicologiche e sessuali. La Procura presso il Tribunale dei Minori ha chiesto un totale di 45 anni di carcere: diciotto anni di reclusione per il padre, 10 per la madre, 8 anni e nove mesi per il fratello e per la compagna di quest’ultimo. I fatti sono avvenuti a Tramonti, in provincia di Salerno. Le indagini sono partite nel 2017 dopo una segnalazione di una vicina di casa che aveva ricevuto le confidenze della piccola. Gli investigatori hanno ricostruito la terribile vicenda sintetizzata da Fanpage.it che scrive: “Secondo le accuse la bambina, da quando aveva 5 anni, avrebbe vissuto in uno stato di completo abbandono, trascurata sotto il punto di vista igienico e nemmeno adeguatamente nutrita. Sarebbe stata più volte picchiata, costretta a pulire la casa e a badare alla sorellina più piccola. Dalle indagini sono inoltre emersi episodi di presunti abusi sessuali”. La sentenza è prevista per la prossima settimana, dopo l’arringa degli avvocati difensori degli imputati.





Print Friendly, PDF & Email