In Campania, parrucchieri ed estetisti scendono in piazza per protestare contro gli abusivi

Condividi articolo

Parrucchieri, barbieri ed estetiste sono pronti a scendere in piazza per dire un forte no all’abusivismo commerciale, grido di allarme che arriva da una categoria, già messa abbastanza in ginocchio dall’emergenza Covid. Il lockdown, infatti, ha dato molti problemi alla categoria in questione e il lavoro nero dilaga sempre di più, tanto che nell’arco del 2020 gli acconciatori irregolari sarebbero quasi raddoppiati in provincia di Caserta. La categoria di professionisti minaccia una mobilitazione generale se non arriveranno al più presto risposte concrete dalle istituzioni.





Print Friendly, PDF & Email