Shock in Campania: picchia la moglie, colpi sulla ferita taglio cesareo

postato in: Notizie dalla Campania | 0
Condividi articolo

Finisce in carcere un 33enne con diversi precedenti per rapina, a suo carico anche l’ipotesi da parte della Direzione distrettuale Antimafia di Napoli del suo coinvolgimento in nuovo clan camorristico di Torre Annunziata. L’uomo, è stato condannato a otto anni di carcere per maltrattamenti in famiglia e stalking. Le violenze hanno avuto inizio nel 2014 quando il 33enne intraprese una relazione con la vittima. Lei, ancora minorenne rimase incinta. Dopo aver partorito, in ospedale, fu presa a calci sulla ferita del cesareo perché “la camicia da notte era troppo scollata” ha ricostruito durante la requisitoria la pm.

Print Friendly