Amedeo Ceniccola: lettera aperta al Sindaco Raffaele Di Lonardo

Condividi articolo
Riceviamo e pubblichiamo – dott. Amedeo Ceniccola, “Rinascita guardiese”

Pacta sunt servanda

Egregio Sindaco Di Lonardo, è passato un anno dalla Sua elezione a Sindaco della nostra comunità e, purtroppo, dobbiamo prendere atto, con grande rammarico, che nessuno degli impegni programmatici assunti con il gruppo “Rinascita Guardiese” è stato realizzato e/o avviato dal punto di vista amministrativo:
-non è stato costituito il consorzio “GustaSannio”;
-non è stato adottato alcun atto per realizzare la “Città di Bacco”;
-non è stata approvato l’ordine del giorno per chiedere alla Regione per istituire la “Via della Falanghina”;
-non è stata approvata la deliberazione per chiedere alla Regione di inserire Guardia Sanframondi nella lista delle “Città d’Arte”;
-non è stato adottato alcun atto per promuovere la realizzazione di
un piano integrato “Valle Telesina”:
-non è stata approvata alcuna delibera per far entrare Guardia nel circuito dei “Borghi più belli d’Italia”;
-non è stata approvato l’ordine del giorno per chiedere alla Regione di finanziare l’itinerario turistico “I Castelli del Sannio”;
-non sono stato adottato alcun atto per realizzare il “Museo degli Orologi” in omaggio ad Alfonso Sellaroli;
-non sono stato approvato alcun atto per realizzare il “Museo delle Arti Sanitarie” per ricordare il dott. Carlo Tessitore;
-non è stata adottato alcun atto per costruire il canile intercomunale;
-non è stata approvata alcuna deliberazione per la realizzazione dell’itinerario turistico-religioso “In viaggio per Maria”;
-non è stata ripristinata la “Festa dei Nati”;
-non è stato devoluto il “Premio Carlo Tessitore”;
-non è stato devoluto il “Premio Alfredo Parente”;
-non è stato eletto il “Sindaco junior”;
-non è stata istituita la “Consulta delle associazioni”;
-non è stata costituita la “Consulta giovanile territoriale”.
E per amore di verità, è necessario ricordare che tutte queste proposte avanzate dal gruppo “Rinascita Guardiese” sono indicate nel programma elettorale sotto la voce: Progetti coerenti, di rapida attuazione.


Ci si è limitati a galleggiare. È mancata una visione strategica dell’azione amministrativa con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
Infine, non possiamo non ricordare che dopo un anno siamo ancora in attesa di poterLa incontrare per sapere come e quando intende coinvolgere il gruppo “Rinascita Guardiese” (che è stato determinante per la Sua elezione a Sindaco di Guardia Sanframondi) nel governo della nostra comunità al fine di poter compartecipare la realizzazione degli impegni programmatici assunti con i guardiesi.
I nostri nonni latini saggiamente dicevano:
“Pacta sunt servanda”.

                                                      




Print Friendly, PDF & Email