Amedeo Ceniccola: per non dimenticare nr… 44

Condividi articolo
Riceviamo e pubblichiamo – Dott. Amedeo Ceniccola

L’associazione Rinascita Guardiese continua la pubblicazione di  documenti  inerenti la nostra storia per non dimenticare e progettare il futuro partendo dal passato.

Insediamento del Sindaco e del Consiglio Comunale  junior a Guardia Sanframondi. Sala convegni-Castello Medievale.

Il sindaco Ceniccola insedia il Consiglio Comunale e il Sindaco junior, Luigi De Nicola. Un’iniziativa pilota per la valle telesina e per l’intero Sannio.

Dal  discorso pronunciato il giorno 7 maggio 2001

“Ragazzi e ragazze, oggi è un giorno importante  e consentitemi di rivolgere a voi tutti  il più fervido augurio di benvenuto e di buon lavoro in questo giorno in cui si insediano ufficialmente  il primo Sindaco junior e il primo Consiglio Comunale junior della nostra comunità. Una nuova   istituzione fortemente voluta dall’ Amministrazione Comunale che, fin dal primo momento, ha guardato con interesse all’iniziativa inserendola lo scorso anno nella Carta Statuaria dell’Ente  e dopo aver approvato il Regolamento che dovrà disciplinare l’attività di questa nuova istituzione comunale.

Si tratta di un’esperienza istituzionale unica in valle telesina e nel Sannio che pone la nostra comunità ancora una volta alla ribalta come uno dei pochi comuni in Campania che con i fatti concreti riesce a prestare la dovuta attenzione all’educazione civica dei giovani. Con questa iniziativa vi stiamo offrendo la possibilità di sperimentare i diritti e i doveri di ogni buon cittadino, in modo da avere ben chiaro il senso del rispetto per la legalità. In poche parole, a mio avviso, si tratta di un’iniziativa di grande impatto sociale che serve a gettare le basi di altre azioni che possano coinvolgere a più livelli i giovani assestando un colpo micidiale a quei fenomeni di disagio sociale che purtroppo molto spesso in questi ultimi anni abbiamo dovuto registrare anche nella nostra comunità.

L’art.1 del Regolamento del consiglio comunale junior, formato da: Falato Bellisario Vincenzo, Colangelo Pasquale, Maiorani Elda, Cerbo Antonio, Abate Fausto, Labagnara Rosa, Pacelli Nicola, Corbo Pasquale, Varrella Paolo, Assini Maria, Iacobucci Filomena ed Vecchiariello Salvatore sancisce un principio: “si intende dare ai giovani la concreta possibilità di risolvere i problemi riguardanti il mondo giovanile”, e questa è la principale motivazione che ci ha spinto a far nascere questa nuova istituzione, che merita veramente di decollare. Poi c’è un altro discorso. In un momento in cui si nota un pericoloso e diffuso allontanamento del mondo giovanile dalla vita politica, si avverte ancor di più la necessità di far partecipare i giovani ad una esperienza diretta di vita democratica. Anche sotto questo profilo è importante il Consiglio Comunale junior, che può essere di valido stimolo per formare gli amministratori del domani. E io sono convinto che voi tutti assieme al sindaco junior Luigi De Nicola in futuro sarete alla guida della nostra comunità. E con questo augurio sincero io vi auguro buon lavoro. Naturalmente, come tutte le novità, il decollo non sarà facile. Ci saranno momenti difficili che, sono certo, verranno superati con quella forza, quella determinazione e quel carattere che è sono una prerogativa esclusiva dei giovani. Ed io prometto solennemente di essere sempre al vostro fianco e di fare tutto quanto è nelle mie possibilità per aiutare a crescere questa nuova esperienza di governo cittadino.

Non bisogna fermarsi innanzi ai primi ostacoli ma andare avanti. E sono certo che a noi, Consiglieri senior, voi giovani darete motivazioni nuove per andare avanti e completare la “rivoluzione” che abbiamo avviato con la consultazione del giugno dell’anno 1999. Una data speciale  che sicuramente rimarrà negli annali della storia guardiese. Siatene certi: terrò ben presente i suggerimenti e le proposte che ci farete giungere non solo sulle materie che il Regolamento ha delegato al Consiglio junior ma su tutte le problematiche che interessano e affliggono la vita di questa nostra cittadina. Da parte mia assicuro fin da questo momento la massima collaborazione certo di interpretare il pensiero dell’intero Consiglio Comunale, anche della cosiddetta minoranza consiliare che, stamattina, ha preferito disertare questo appuntamento per cercare in qualche modo di sminuirne il valore e l’importanza di questa nuova istituzione comunale”.

Amedeo Ceniccola: “Le amministrazioni subentrate ignorando quanto previsto dalla Carta Statutaria dell’Ente hanno affossato l’iniziativa, viceversa, negli anni successivi il sindaco junior è stato eletto in tanti altri paesi del Sannio. Ultimo in ordine di tempo è il sindaco junior Emanuele Fusco eletto a Telese Terme a cui rivolgiamo i migliori auguri di buon lavoro“.





Print Friendly, PDF & Email