Cerreto S., Parente e Di Lauro: “Ristori arrivati ma il Comune non li dà ai commercianti”

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Pier Paolo Parente e Vincenzo Di Lauro – Gruppo Consiliare “Rinascita Cerretese”

Così Pier Paolo Parente e Vincenzo Di Lauro consiglieri Gruppo Consiliare “Rinascita Cerretese”: A distanza di giorni, molti commercianti ci hanno informato che sono stati contattati non dal Sindaco, ma da un semplice Consigliere Comunale “tuttofare”, il quale li ha informati che il Comune non può pagare i ristori se essi non sono in regola con il DURC (documento unico contributivo). Siamo alla follia ! Fondi che servono ad aiutare le imprese in difficoltà vengono negati, malgrado il fatto che non si sia lavorato e ci sia stata una pandemia globale. Altri comuni come Molinara, Paupisi, San Potito Sannitico, hanno già pagato o pagheranno senza chiedere altre carte ai commercianti se non quelle previste nei rispettivi bandi. Addirittura Cusano Mutri ha pagato i ristori già due mesi fa (anticipando con fondi propri), come noi avevamo chiesto di fare anche a Cerreto e senza chiedere il DURC a nessuno. Segnaliamo, per l’ennesima volta, la totale incompetenza di questa Amministrazione Comunale: 36 commercianti cerretesi, dovranno attendere ancora. Per tali ragioni, invitiamo i commercianti beneficiari dei ristori a venire in Consiglio Comunale martedì primo giugno, alle ore 18,30, dove come Gruppo Consiliare presenteremo un’interpellanza urgente al fine di impegnare la Giunta a pagare subito le spettanze previste dal bando, senza ulteriori indugi e senza DURC“.





Print Friendly, PDF & Email