Cerreto Sannita, Giovanni Parente: “Stiamo lavorando per potenziare il nostro sistema turistico”

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Lista Scelgo Cerreto con Giovanni Parente Sindaco

E sulla situazione finanziaria dell’ente: “Noi abbiamo portato il comune fuori dal dissesto”

Riscuote sempre più consensi il progetto politico Scelgo Cerreto del sindaco uscente Giovanni Parente. A dimostrarlo la partecipazione agli incontri pubblici della lista ed il contributo di idee e proposte che i cittadini di Cerreto Sannita fanno giungere al comitato elettorale. Ultimo appuntamento, intanto, il comizio di ieri sera in località Madonna Della Libera che ha visto tra gli interventi proprio quello del primo cittadino. 

“La mia amministrazione – ha ricordato Giovanni Parente – ha portato il Comune di Cerreto fuori dal dissesto ed è paradossale come in questa campagna elettorale, proprio chi trent’anni fa ha pianificato questo disastro e quel dissesto lo ha causato, con gravi danni per l’economia del paese, oggi vuole ergersi a salvatore della patria proponendo ricette improbabili”. “La nostra – ha quindi aggiunto il primo cittadino – è stata un’esperienza amministrativa segnata dalla trasparenza, senza macchie”. 

“La lista Scelgo Cerreto – ha assicurato Giovanni Parente – sarà la futura classe dirigente di questo paese, una classe dirigente che punta sui giovani, tutti ottimi professionisti, che hanno costruito il loro percorso politico e professionale con le proprie forze, con sacrificio e buona volontà. Giovani che hanno dimostrato come si possono tagliare traguardi eccezionali contando solo sulle proprie capacità. Saranno questi giovani che permetteranno a Cerreto di superare le vecchie logiche amministrative all’interno di un progetto, quello di Scelgo Cerreto, che è perfetta sintesi di esperienza, professionalità e competenze”.

Presentando il programma della lista Scelgo Cerreto, Parente ha parlato anche di turismo ed eccellenze del territorio. “Così come già fatto in questi cinque anni – ha spiegato il candidato sindaco – dobbiamo continuare a lavorare alla creazione di un sistema turistico e dell’accoglienza che metta in campo una vera e propria filiera locale che tenga assieme e metta in vetrina tutte le risorse del nostro territorio come l’agricoltura di qualità, l’enogastronomia ed il nostro artigianato”. 





Print Friendly, PDF & Email