Ciaburri scrive a Caldoro per la riapertura dell’ospedale di Cerreto Sannita

Condividi articolo

Comunicato stampa – Gianmaria Ciaburri

Pre.mo on.le, nella qualità di cittadino, avverto da tempo, la necessità della riapertura dello storico ospedale di Cerreto Sannita, diventata esigenza inderogabile in questa fase di emergenza planetaria per combattere la seconda ondata (speriamo mai) della pandemia del corinavirus. La pochezza dei presidi ospedalieri (allo stato il depauperato ospedale di S.Agata dei Goti e l’Ospedale San Pio di Benevento) del Sannio, territorio privo di idonee strade di collegamento che lo rendono disarticolato e difficilmente percorribile, pone la indifferibile necessità di incrementare i presidi ospedalieri Sanniti al fine di meglio fronteggiare la drammatica emergenza e di restituire a un territorio di confine la vitale assistenza sanitaria e ospedaliera. Lunga è la sequela di tragici e letali episodi che hanno visto soccombere numerosi cittadini della Valle Telesina per la mancanza di un vicino Pronto Soccorso Ospedaliero. Pertanto, come cittadino, la esorto a venire a visitare con urgenza l’attuale struttura sanitaria Maria delle Grazie. La politica non sia più fatta di annunci roboanti, diventi concretezza con in suo solenne impegno per la riapertura del Pronto Soccorso Attivo unitamente all’ospedale di comunità. Reclamo  il suo urgente ed indifferibile impegno per l’ospedale Maria delle Grazie, per i quale troppe chiacchiere si sono spese senza mai giungere a fatti concreti per i cittadini. Le ricordo che per l’ex ospedale negli ultimi anni sono stati investiti milioni di euro rendendo la struttura idonea al suo immediato utilizzo, invece è stata solo usata dalla politica a ogni occasione.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly