Cusano Mutri non si ferma nella tradizionale Infiorata del Corpus Domini

Condividi articolo

Come si fa a fermare le tradizioni? Come si fa a tollerare che, all’improvviso, un minuscolo e invisibile virus possa bloccare le belle iniziative attorno alla quale un’unita popolazione di uno dei borghi più caratteristici del Sannio e del Matese si abbraccia annualmente, con orgoglio? Questo virus ha portato via le tradizioni più belle, per questo 2020, le feste patronali, le processioni importanti, le caratteristiche manifestazioni che fanno dei nostri borghi la loro storia e il loro folklore. Nonostante tutto, l’Associazione Infioritalia non ha fermato la realizzazione dei suoi tappeti floreali e anche Cusano Mutri, simbolicamente, ne prenderà parte e farà bella mostra di sé. Non si respirerà lo stesso clima di festa e religioso, non ci saranno migliaia di visitatori a elogiare i fantastici tappeti di petali e foglie che abbelliranno la bella Cusano, ma lo stesso borgo matesino si unirà a tante altre città sotto un unico e comune obiettivo. E, sono certa, i suoi artigiani e cittadini vivranno il momento con la stessa intensa gioia di sempre.

Da Nord a Sud, domenica 14 giugno, le città che ogni anno si presentano agli occhi dell’Italia intera sotto le vesti policrome delle varie infiorate, daranno luogo a qualcosa che le unirà in UN SOLO CORPUS, perché distanziamento sociale non vuol dire per forza allontanamento. Un solo progetto, quello di realizzare, secondo le tecniche da loro più conosciute e utilizzate, un unico e comune tappeto, in ognuno dei comuni partecipanti all’iniziativa, legato ai simboli canonici della festività religiosa del Corpus Domini. Sedici comuni, da Nord a Sud, che si stringeranno come fossero un unico tappeto di puzzle. E il senso è proprio questo: tanti tasselli di un puzzle si uniscono per creare un unico quadro comunitario. E infatti, le loro opere cittadine saranno realizzate da tanti tasselli, come a formare un solo puzzle, #unsolocorpus, un solo univoco messaggio di amore che ci dà speranza, ci stringe in un unico obiettivo e ci da la possibilità di abbracciarci sotto lo stesso obiettivo di speranza comune e fratellanza. L’iniziativa è stata voluta da Infioritalia,  l’Associazione italiana delle infiorate artistiche, la quale ha coinvolto i suoi associati in una iniziativa particolare. A Cusano Mutri, informa l’attivissima Pro Loco, il quadro floreale verrà realizzato nella Chiesa di San Nicola.

Print Friendly, PDF & Email