Fiorenza Ceniccola, due proposte per far rinascere la “Wardia Bella”

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Fiorenza Ceniccola, Consigliere Comunale di maggioranza

Egregio Sindaco, avendo constatato che da qualche giorno sono in corso lavori sulla rete elettrica interrata in piazza Condotto, colgo l’occasione per sottoporre alla Sua attenzione  due “piccole” proposte per dare il via ad una vera e propria politica di sviluppo locale all’insegna della “Bellezza” per  far entrare anche Guardia Sanframondi nel circuito dei “Borghi più belli d’Italia” così come previsto nel programma presentato ai cittadini-elettori nella consultazione elettorale dello scorso anno. La Bellezza che è sinonimo di “Cultura”, la Cultura che è sinonimo di “Sviluppo”. Per farla breve, rimbocchiamoci le maniche per promuovere la cultura del bello e declinarla nella quotidianità e, invece, di far spendere soldi per il rifasamento e adeguamento della succitata cabina elettrica  si completi il progetto di riqualificazione del luogo avviato nel 2001 e si provveda, in tempi rapidi, alla delocalizzazione della “vecchia” cabina elettrica che deturpa più che mai l’immagine della rinnovata piazza per farle recuperare quella dignità che le è stata negata quando fu deciso la demolizione dell’antica fontana-lavatoio che, a mio avviso, deve essere ricostruita  per far recuperare la “Bellezza” a questo piccolo angolo del nostro borgo.

Antica fontana-lavatoio

A tal proposito, vale la pena ricordare che già nel bilancio 2001 dall’amministrazione guidata dal Sindaco Ceniccola furono stanziati ben 40 milioni di lire (prelevati dal Fondo Ordinario Investimenti) per la delocalizzazione di questa  cabina elettrica.  Inoltre, si intervenga in tutti i modi previsti dalla Legge  per far rimuovere il “rudere” del distributore di benzina in piazza Fontanella che, da circa 20 anni, deturpa  l’immagine del posto e che rappresenta un pericolo per l’incolumità dei cittadini  per la condizione di abbandono totale e perché si presenta in diversi punti arrugginito. Se non si vuol recuperare il senso del “Bello”, mi consenta di ricordarLe che l’incolumità dei cittadini va anteposta a qualsiasi altra cosa. E questo vale sia per il distributore di benzina in piazza Fontanella e sia per la cabina elettrica in piazza Condotto che oltre ad essere uno “sgorbio” architettonico quasi sicuramente non risponde agli standard di sicurezza e  funzionalità previsti dalla normativa vigente. In attesa di un cortese riscontro, si porgono i più cordiali saluti.





Print Friendly, PDF & Email