Fiorenza Ceniccola: “Il Consiglio comunale guardiese dice no alla guerra”

Condividi articolo
Riceviamo e pubblichiamo – Fiorenza Ceniccola

Per dovere di cronaca è necessario ricordare che il Consiglio Comunale guardiese nella seduta del 21 aprile u.s. ha approvato all’unanimità una risoluzione per condannare l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e, nel contempo, ha approvato una risoluzione da me presentata per dire “Mai più guerra” , mutuando lo slogan dello striscione preparato dai ragazzi della scuola primaria  “A. De Blasio” per la marcia della pace.

Inoltre, tutti i consiglieri hanno deciso devolvere il gettone di presenza  all’Unicef per dare un piccolo ma concreto segnale di cristiana solidarietà al popolo ucraino con la speranza che tutti i civici consessi del nostro Paese sappiano emulare quanto fatto a Guardia Sanframondi.

OGGETTO:  Richiesta  convocazione Consiglio Comunale  in seduta straordinaria urgente

La sottoscritta Consigliere Comunale, Fiorenza Ceniccola, a norma del Regolamento di funzionamento del Consiglio Comunale

CONVINTA che sia un atto doveroso e necessario, quello di condannare le violente aggressioni subite dalla popolazione ucraina,

CHIEDE alla SS.LL. la convocazione del Consiglio Comunale per condannare l’aggressione della Russia all’Ucraina e, nel contempo, esprimere un piccolo ma concreto segno di solidarietà umana  al popolo ucraino devolvendo il gettone di presenza all’UNICEF che, in questi giorni, sta svolgendo un grande lavoro per accogliere e sostenere le migliaia di bambini costretti a scappare dalle proprie case per sfuggire alle bombe e ai missili.

Guardia Sanframondi  3 marzo 2022                     

Fiorenza Ceniccola





Print Friendly, PDF & Email