Guardia, il canto tradizionale “La Langella” compie 50 anni

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Sandro Tacinelli

“Cento chitarre per una langella” è la manifestazione promossa dall’ A.P.S. Nuovo Laboratorio Teatrale Guardia Sanframondi per celebrare i 50 anni del canto tradizionale “La Langella”, in collaborazione con Amministrazione Comunale Guardia Sanframondi, Pro Loco Guardia Sanframondi A.P.S., Pro Loco San Lupo, I Coraggiosi,I suoni della vita, La Misericordia Guardia Sanframondi, Erbagil s.r.l. e La Guardiense

L’appuntamento con “la musica che ci lega con le nostre radici” è fissato per domenica 23 giugno prossimo in Piazza Castello ed è teso a dare lustro a un canto che da tempo identifica la guardiesità e ha raggiunto notorietà regionale.

“L’identità e la cultura di un luogo – afferma Pasquale Di Cosmo, Presidente del sodalizio organizzatore – vivono del sapere popolare, della tradizione orale e della musica che accompagnava la vita. Occorre risvegliare il sentimento di appartenenza dei Guardiesi attraverso la riscoperta delle nostre origini e della forza delle nostre radici, sentirne i lontani echi mettere a nudo in modo immediato e spontaneo la propria identità ed il proprio senso di appartenenza. Non avremo futuro se non ricordiamo il nostro passato, per questo ci è sembrato opportuno celebrarne la nascita e farne pretesto per organizzare una giornata di promozione del nostro paese e delle risorse che lo caratterizzano”.

Per l’iniziativa, infatti, nella mattinata saranno visitabili, accompagnati da guide professionali: la pinacoteca-museo allestita nella sede del Municipio; la chiesa di San Sebastiano; il museo dei Lepidotteri; punto panoramico Ponte Ratello; chiesa dell’Ave Gratia Plena; punto panoramico Palazzo Marotta, Via Dietro gli Orti e La Basilica Santuario dell’Assunta.

“È nostra intenzione – rileva ancora Di Cosmo – rendere la giornata una sorta di vetrina grazie alla quale mostrare tutte le potenzialità che la nostra comunità può esprimere: bellezza architettonica e ambientale, accoglienza, ospitalità, storia, produzioni tipiche e efficienza. Presunzione? No, nel tempo la nostra comunità, ha dimostrato che se impegnata e unita può esprimere tutto questo”.

L’insieme di azioni che animeranno l’evento porterà a un Flash Mob (dalle ore 15 alle 17) dove i partecipanti potranno anche ballare, cantare, sedersi a terra, leggere, l’importante è che tutto avvenga nello stesso momento e riempiendo il luogo designato. Per questo sarà eseguita da parte di 100 chitarristi “La Langella”, il tutto ripreso e trasmesso in diretta streaming sui canali disponibili. Ma c’è dell’altro. In alcuni punti del centro storico, grazie alla disponibilità dei produttori di vino locali saranno allestiti dei punti di ristoro-degustazione delle proprie produzioni.

Dalle ore 18, inoltre, sempre in Piazza Castello si esibiranno i gruppi musicali: I suoni della vita (con i ragazzi speciali di Peppe Sannino), gli Anta Banda, i Madre Terra, Sally Galliano e i Dj set Niky Pacelli & Francesco Romano, per chiudere la festa con musica e socialità.

Per info, iscrizioni al Tour guidato e suonare al flashmob: www.nuovoteatroguardia.it Con l’iscrizione si avrà diritto ad offerte e sconti presso gli esercenti convenzionati.









Print Friendly, PDF & Email