L’olio di Cerreto Sannita nuovamente protagonista nel Principato di Monaco

Condividi articolo

Ancora una volta Cerreto Sannita si renderà protagonista presso il Principato di Monaco con la sua eccellenza tipica: l’olio extravergine d’oliva. A seguito dell’accordo di collaborazione tra l’Associazione dei Paesi Bandiera Arancione (APBA) ed il MOOOIC per il Concorso Oleario Internazionale sull’Olio Extravergine di Oliva, denominato Monte Carlo Master of Olive Oil International Contest, previsto per il prossimo maggio, verrà nuovamente indetto il contest che ogni anno vede la partecipazione di oltre 100 aziende provenienti da tutto il mondo, con lo scopo di promuovere la conoscenza e l’utilizzo dell’olio extravergine di oliva in una alimentazione corretta, sana e positiva. Divulgare e raccontare l’olio, dunque, in un concorso che punta sulla conoscenza a 360° dell’oro verde del Titerno, con le sue notevoli proprietà a vantaggio della buona salute e della cosmesi naturale.

Lo scorso anno, l’azienda agricola Zamparelli ha riscosso un notevole successo, classificandosi al terzo posto del Montecarlo Master of Olive Oil. “Anche per questa edizione – comunica il Comune di Cerreto Sannita – sarà presente una categoria di Premi speciali dedicata ai produttori dei Comuni ‘Bandiera Arancione’.

Come fare a partecipare? Il referente regionale è il consigliere delegato Christian De Nicola, che preventivamente comunica che il termine ultimo per l’iscrizione è il prossimo 30 marzo. “È mia intenzione offrire alle nostre realtà aziendali che operano sul territorio comunale, tutta la visibilità possibile – dichiara De Nicola – Questa di Montecarlo, così come altre iniziative, sono vetrine importanti per il nostro tessuto produttivo. Promuovere l’identità del nostro territorio anche attraverso la conoscenza e la valorizzazione delle nostre tipicità, ed essere inseriti nella rinomata elite dei ‘Siti Storici Grimaldi di Monaco’, il cui scopo è riunire tutti i comuni francesi ed italiani che, nella loro storia, hanno avuto rapporti con la famiglia Grimaldi di Monaco, per valorizzare e promuovere i siti che ne fanno parte sia a livello storico che culturale e turistico”.





Print Friendly, PDF & Email