Prof. Franco Gismondi, esperimenti di fisica: “Gli emisferi di Magdeburgo”

Condividi articolo

Riceviamo la nota del prof. Franco Gismondi, docente di Matematica e Fisica del Liceo Ginnasio Luigi Sodo di Cerreto Sannita

Ecco un altro esperimento realizzato in didattica al 50% nel laboratorio del liceo Luigi Sodo di Cerreto Sannita.

Nel XVII secolo la fisica era utilizzata anche per spettacolari dimostrazioni di piazza, sbalorditive per i non addetti.

Nel 1650 il fisico tedesco Otto von Guericke mise a punto un esperimento per evidenziare gli allora imprevedibili effetti della pressione atmosferica: preparò due emisferi di ottone di circa 60 cm di diametro, con i bordi combacianti a formare una sfera a perfetta tenuta di aria e con una pompa aspirò l’aria dal loro interno. Gli emisferi, spinti l’uno contro l’altro dalla pressione atmosferica, restarono attaccati con una forza tale che 15 cavalli che tiravano da un lato e 15 cavalli che tiravano dall’altro non riuscirono a staccarli. Facendo rientrare l’aria al loro interno la forza si annullava. Oggi sappiamo che la pressione atmosferica è circa 1 kg/cm2 perciò, essendo la superficie circa 2800 cm2, nel caso di vuoto assoluto all’interno, per staccare i due emisferi sarebbe stata necessaria una forza corrispondente a circa 28 quintali.

Nei pochi giorni in cui è stato possibile la didattica con metà classe in presenza e l’altra metà collegata da casa, i ragazzi di quarta liceo classico del Luigi Sodo di Cerreto Sannita hanno ripetuto, in miniatura, l’esperimento degli EMISFERI DI MAGDEBURGO. Gli emisferi del laboratorio di fisica del liceo hanno un diametro di circa 8 cm quindi, in condizioni di vuoto assoluto all’interno, la forza che li tiene insieme corrisponde a circa 50 kg. Aspirando l’aria con una pompa a vuoto si vede che occorre una bella forza per staccarli, facendo rientrare l’aria gli emisferi si staccano da soli.

Nel video sul canale “liceosodo” di YouTube sono presenti altri due esperimenti con la pressione atmosferica. Una campana di vetro che rimane attaccata alla base quando si estrae l’aria dal suo interno ed un palloncino che, sotto la campana di vetro, si gonfia fino a scoppiare.

IL VIDEO DELL’ESPERIMENTO

Con il prof. Franco Gismondi hanno realizzato l’esperimento i ragazzi di IV liceo classico: Maddalena Contestabile; Raffaele D’Aronzo; Alessandro Di Nallo; Benedetta Izzo Pascale; Pasquale Merola; Katia Parente; Emanuela Petrillo; Maria Romano; Luciana Torrillo; Chiara Velardi

Print Friendly