San Lorenzo Maggiore: due nuovi casi positivi. Il comunicato rammaricato del Sindaco Iannotti

Condividi articolo

Ieri sera giravano voci, senza ancora alcuna ufficialità diramata dall’Asl dal Comune di San Lorenzo Maggiore, riguardante tre positività: una conferma di un caso già esistente e due nuovi casi di contagio. Stamane, come è possibile leggere sulla pagina Facebook ufficiale del Comune di San Lorenzo, il Sindaco Giuseppe Iannotti si è detto preoccupato e adirato per il fatto di non essere stato informato per tempo. Perché sono stati informati prima giornalisti e stampa e poi il primo cittadino che avrebbe avuto tutto il diritto di essere il primo venirne a conoscenza? La comunicazione ufficiale al sindaco laurentino è arrivata solo alle ore 22. Così il Sindaco Iannotti: “Abbiamo imparato in questi mesi che la tempestività nell’adottare le azioni atte a limitare i contagi è fondamentale, ma al contrario, agendo con tale superficialità si rischia di provocare danni irreparabili all’intera comunità Laurentina. Così, a distanza di poche ore dalla diffusione della notizia molti miei concittadini hanno manifestato una forte preoccupazione per una eventuale impennata dei contagi. Analizzando tali mancanze organizzative e comunicative, purtroppo le preoccupazioni dei miei concittadini non sono affatto infondate. Con la speranza che l’ASL nell’immediato agisca con professionalità, serietà e perizia nella tutela della salute dei cittadini, senza distinzione alcuna, chiediamo inoltre che vengano chiariti e resi pubblici i criteri con i quali sono stati scelti alcuni comuni, per fare i tamponi, rispetto ad altri. Non è tollerabile che vi siano comuni di ‘serie A’ e comuni di ‘serie B’.
Siamo una piccola realtà, ma abbiamo una dignità che non può essere calpestata da incapaci”.

Print Friendly, PDF & Email