Società Operaia Cerreto Sannita: apprezzamenti per la biblioteca digitale

Condividi articolo

Quanto è importante la condivisione? E cosa dire quando la parola condivisione va di pari passo con la parola digitalizzazione? La Società Operaia di Cerreto Sannita ha fatto, qualche mese fa, un ennesimo salto di qualità, con la digitalizzazione del suo archivio storico. Mettere a disposizione di tutti, con il contributo di soci e simpatizzanti, attraverso un volontario processo di scannerizzazione, i testi della ricca biblioteca sociale, per renderla fruibile a tutti, anche da chi non può recarsi di persona alla sede cerretese, importante risultato specialmente in un periodo restrittivo come questo. E, con orgoglio, la SOMS di Cerreto Sannita, tramite un post di Facebook, ha reso partecipi i suoi followers dei primi riconoscimenti ricevuti da due studentesse dell’Università Federico II di Napoli “che in questi mesi avevano contattato senza successo istituzioni culturali locali alla ricerca di testi sulla nostra Cerreto. Grazie alla nostra biblioteca digitale sono riuscite a trovare i testi utili allo sviluppo delle loro tesi”. Un vero successo, dunque, per lo storico ente cerretese, guidato da Adam Biondi che, insieme a tutto il direttivo e all’impegno dei soci, mette a disposizione i testi di cui è in possesso attraverso un delicato processo di digitalizzazione. Intanto, continua quest’attività di digitalizzazione dei testi storici e culturali della Società Operai cerretese. Clicca qui per informarti su come puoi contribuire anche tu alla messa in atto di questa lodevole iniziativa.

Print Friendly, PDF & Email