Solopaca: attesa e curiosità per la nuova versione della Festa dell’Uva

Condividi articolo

Lo scorso 2020 la pandemia ha fermato ogni iniziativa, ma il 2021 è stato certamente l’anno della ripresa. I borghi del Sannio non hanno voluto fermarsi di fronte alle incertezze e a tutte le disposizioni governative atte a contrastare la diffusione del Covid, cercando di non interrompere il filo che li lega alle proprie tradizioni. Anche Solopaca è pronta a dare il benvenuto a enoturisti e curiosi, in un programma rinnovato della Festa dell’Uva, che si terrà i prossimi 11 e 12 settembre, e che unirà l’eccellenza del borgo, ossia il buon vino, alle bellezze paesaggistiche, a itinerari naturalistici e all’arte. Pedalate nei vigneti, all’insegna della sostenibilità dello sport dolce che è il ciclismo, per percorrere da vicino i tragitti che vedono la nascita del nettare più amato nel Sannio. E ancora mostre d’arte e fotografiche, eventi culturali e rassegne animeranno i Palazzi storici del paese. Guide turistiche permetteranno di percorrere scorci, strade e vicoli, raccontandoci la storia e i segreti dei Solopaca Tante le cantine che presenteranno i propri prodotti e l’attesissimo concerto dei Trementisti. Una formula innovativa che, ancora una volta, darà la possibilità al Sannio, e in particolar modo alla Valle Telesina, di distinguersi in fatto di enoturismo.

Print Friendly, PDF & Email