“Visitare Guardia Sanframondi”, stasera al castello la presentazione dell’app

Condividi articolo
Comunicato Stampa – Barbara Serafini

Prevista per il 15 giugno al castello medievale la presentazione del progetto ideato dalla Pro Loco e dalle associazioni Rinnovamento Guardiese, I coraggiosi, Nuovo Laboratorio Teatrale

Sabato 15 giugno alle 17:30, presso il castello medievale di Guardia, si terrà la presentazione ufficiale dell’app ‘Visitare Guardia Sanframondi’, fruibile gratuitamente per dispositivi Android e iOS e che andrà a promuovere la cittadina ricca di bellezza, cultura, arte, tradizioni.

Quella dell’applicazione è una idea nata da una sinergia associativa guardiese in un anno particolarmente importante per Guardia, quello dei Riti Settennali, che grazie alla loro sacralità e solennità saranno il principale polo attrattivo per tanti visitatori che raggiungeranno il paese e che ne approfitteranno per visitarlo e conoscerne l’eccezionale patrimonio in esso custodito. Il progetto è stato infatti ideato e curato dalla Pro Loco di Guardia Sanframondi, e dalle associazioni Rinnovamento Guardiese, I coraggiosi, Nuovo Laboratorio Teatrale.

“È stato svolto un minuzioso lavoro di scrematura, ricerca e raccolta di dati scientifici su Guardia, il suo patrimonio, la storia e la cultura che la caratterizzano – annuncia Amedeo Foschini, presidente della Pro Loco guardiese – Ogni notizia riportata nell’app ha validità scientifica, è referenziata e bibliografata. Un lavoro che, ad oggi, per la nostra cittadina mancava”.

L’applicazione ha lo scopo di rendere più fruibile e maggiormente visibile Guardia e sarà scaricabile subito dopo l’evento di presentazione alla cittadinanza e agli organi di stampa.

Alla presentazione al castello, moderata dalla giornalista Barbara Serafini, interverranno il sindaco di Guardia, Raffaele Di Lonardo, il parroco don Giustino Di Santo, i presidenti delle associazioni promotrici, Amedeo Foschini, Vincenzo Del Rosso, Gaetano Morone e Pasquale Di Cosmo, gli ingegneri informatici che hanno realizzato l’applicazione, Giusy Garofano e Alfonso Turco, Gianna Sebastianelli, docente di lingua inglese che ha curato la traduzione dei testi contenuti, Giada Limongi e Francesca Gasparetto, assegniste di ricerca presso il Dipartimento di Ricerca e Innovazione dell’Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’. Le due ricercatrici sono tra le promotrici di un progetto volto alla creazione di mappe di comunità per la valorizzazione dei patrimoni materiali e immateriali di Guardia Sanframondi.

“L’app sarà una vetrina digitale del nostro paese che non intende assolutamente sostituire le guide turistiche locali che accoglieranno i visitatori – il commento di Vincenzo Del Rosso, presidente di Rinnovamento Guardiese – Il nostro intento è, piuttosto, quello di coadiuvare il lavoro dei professionisti del settore con l’informazione digitale”.









Print Friendly, PDF & Email