Incredibile: 60enne prepara olive all’ascolana mentre la operano al cervello, bene l’intervento

postato in: Notizie dall'Italia | 0
Condividi articolo

Una storia che ha dell’incredibile, ma si tratta di una consolidata tecnica chirurgica. Ha confezionato in un’ora novanta olive all’ascolana una donna di 60 anni, abruzzese, residente al confine con le Marche, mentre veniva sottoposta a un intervento al cervello per rimuovere un tumore, nell’Azienda Ospedali Riuniti di Ancona. Un intervento che è andato bene, della durata di due ore e mezza, che ha visto coinvolte undici persone tra neurochirurghi, neuroanestesisti, infermieri, una psicologa, un tecnico. Una tecnica che consente di monitorare il paziente mentre si interviene sulle sue funzioni cerebrali. Questa tecnica viene spesso usata per questo genere di interventi: c’è chi, in altri casi, ha suonato il violino e chi ha guardato i cartoni animati.Le olive farcite sono l’ultima di una serie di attività scelte in funzione dell’area del cervello, ma anche delle abitudini dei pazienti: c’è chi ha suonato il violino, ma anche chi ha guardato cartoni animati. Fonte Ansa

Print Friendly, PDF & Email