Uccide la moglie a martellate: 51enne confessa il delitto ai carabinieri

postato in: Notizie dall'Italia | 0
Condividi articolo

Ieri pomeriggio, nel vicentino, un muratore di 51anni ha ucciso la moglie a martellate e poi si è costituito ai carabinieri. L’uomo dopo aver commesso il delitto ha chiamato il 112 ed è stato fermato dai carabinieri della compagnia di Bassano del Grappa una volta arrivati nella sua abitazione dove la coppia viveva con i due figli di 13 e 9 anni. I bambini erano in casa, e al momento non si sa ancora se il gesto efferato sia stato compiuto davanti ai loro occhi. Quello che si sa fino ad ora è che i due bambini sono stati subito allontanati dalla casa per essere affidati alle cure di un parente della coppia che abita nel bassanese. Probabilmente il delitto è avvenuto al culmine di una lite, l’uomo avrebbe impugnato il martello scagliandosi contro la moglie 39enne. L’uomo quando è stato fermato era sotto shock, ma è riuscito comunque a ricostruire i fatti anche se non è chiaro il motivo che ha portato alla lite e poi all’omicidio. Sono in corso le indagini per fare luce sulla vicenda e da prime indiscrezioni gli inquirenti hanno recuperato l’arma del delitto.





Print Friendly, PDF & Email