Circello, un primo giugno petaloso assente

pubblicato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

L’infiorata tradizionale sarà su balconi e vetrine

Circello, un paese in provincia di Benevento, ogni anno, il 1 Giugno, festeggia la Madonna del Carmine, sotto il nome di Madonna dei Fiori. La tradizione vuole che venga preparato un trono, detto Trionfo, ricoperto di fiori variopinti raccolti dalla popolazione. I fiori vengono tagliati col gambo della stessa lunghezza e intrecciati su asticine di canna, queste ultime vengono inchiodate sul Trono a forma di nicchia dove viene adagiata la statua, che sarà portata in processione per le vie del Paese. Nell’anno 2005, per la prima volta, fu preparato in omaggio alla Madonna, oltre al Trionfo, un tappeto floreale deposto davanti alla Chiesa Madre; fino a quando la Confraternita di San Rocco decise di incrementare la festa, progettando un’infiorata, dei quadri di petali di fiori, dal tema Omaggio a Maria, lungo il viale alberato da tigli del borgo.

Giungiamo all’anno 2020, anno del Covid-19, anno del rimando al futuro. Ma la comunità circellese non si perde d’animo, anzi reagisce. La proloco di Circello, assieme alla collaborazione dell’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Gianclaudio Golia, lancia un messaggio: “Decoriamo il nostro paese con i fiori per renderlo più bello e più accogliente”. Una decorazione riservata ai cittadini del territorio, i quali potranno abbellire i propri balconi, le proprie terrazze, e i loro giardini privati, ma rivolta anche agli esercenti commerciali, i quali potranno addobbare le loro vetrine. Un paese che non è solo, luogo in cui la tradizione conta e viene rispettata. Circello, un villaggio che porta sempre a dove bisogna essere, in quel punto esatto della felicità.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
Circello, un primo giugno petaloso assente, 10.0 out of 10 based on 1 rating
Print Friendly