COVID-19. Alife, chiesti maggiori controlli

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Coronavirus, l’assessore Delli Veneri ed il capogruppo di maggioranza Simonelli chiedono maggiori controlli sul territorio cittadino da parte di polizia municipale e forze dell’ordine.

“Bisogna far rispettare a tutti l’ordinanza n.15 della regione Campania che obbliga i cittadini a restare a casa ed uscire solo per impellenti necessità, si mettano in campo controlli territoriali più serrati e rigidi”

“È indispensabile che si intensifichino i controlli sul pieno rispetto dell’ordinanza n.15 del Presidente della Regione Campania che obbliga tutti i cittadini, compresi quelli residenti nel comune di Alife, a restare nelle proprie abitazioni ed uscire solo per esigenze di tipo lavorativo, di salute o per fare la spesa di generi alimentari per la propria famiglia, se davvero si vuole evitare il diffondersi del Coronavirus”.

A chiederlo l’assessore comunale Angelo Delli Veneri ed il capogruppo di maggioranza Alfonso Simonelli che, in un lettera indirizzata al Comandante della Polizia Municipale, Colonnello Salvatore Postiglione, ed anche al sindaco Maria Luisa Di Tommaso, hanno invitato le autorità locali ad adottare tutte le misure necessarie alla prevenzione e alla gestione dell’emergenza epidemiologica   da COVID-19, in primis il rispetto puntuale dell’ordinanza n.15 del13/3/2020 della Regione Campania.

“Sono consentiti esclusivamente spostamenti temporanei ed individuali motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, di salute o per acquisti di beni di prima necessità alimentare.

Pertanto, chiediamo alle autorità locali di applicare all’intero territorio Comunale di Alife l’ordinanza Regionale n.15 con controlli territoriali più serrati e rigidi da parte della Polizia Municipale e delle Forze dell’ordine, per consentire la non diffusione del COVID-19 nella nostra comunità e salvaguardare la salute di tutti i nostri Cittadini, visto il passeggio incontrollato, anche se di soli pochi cittadini irresponsabili, e di controllare i residenti dei paesi limitrofi che transitano nella nostra Città con motivi realmente consentiti, e di segnalare eventualmente i trasgressori alle autorità competenti. Si ricorda che tutto ciò viene chiesto per il bene comune di tutti noi e degli alifani, nello spirito di collaborazione”, concludono Delli Veneri e Simonelli che, la scorsa settimana, hanno seguito da vicino le operazioni di disinfezione delle strade, delle piazze, dei vicoli e delle aree pubbliche, ed anche sabato l’intervento di igienizzazione degli uffici e degli immobili comunali.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

RINASCITA ALIFANA | SINDACO Maria Luisa DI TOMMASO

Print Friendly, PDF & Email