Errico: “Ok al commissariamento delle opere ma semplifichiamo le procedure”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Antonio Iesce

“Sono alquanto soddisfatto per i pareri favorevoli dati dalla Commissione Lavori Pubblici del Senato, dalle Commissioni Ambiente e Trasporti della Camera sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio (Dpcm) relativi agli interventi infrastrutturali sottoposti a commissariamento. Tutto ciò permetterà un’accelerazione di inizio cantieri per molte infrastrutture in Italia tra cui la realizzazione di opere sulla tratta ferroviaria Napoli-Bari”. Così Fernando Errico,

Delegato del Presidente De Luca per l’ Alta Velocità Napoli-Bari. “L’avvio di questi cantieri porterà benefici in tutto il Paese – afferma Errico – e in particolare nel Mezzogiorno, dove è prevista la quota maggiore di investimento. Le opere hanno un costo complessivo di 66,1 miliardi. Di questi, – spiega il delegato del Presidente- 26,9 miliardi sono destinati a infrastrutture localizzate al Sud, 21,6 miliardi per interventi situati al Nord e 17,6 miliardi sono indirizzati a opere nel Centro Italia”.

Fernando Errico annuncia poi che “nelle prossime settimane sarà presentata un’altra lista di interventi per il ricorso al commissariamento e vorrei lanciare un appello al nuovo Governo Nazionale affinché si semplifichino le procedure, gli iter e gli adempimenti. I fondi ci sono, bisogna sbloccarli ed aprire i cantieri”. Da qui le conclusioni di Fernando Errico: “La  Napoli-Bari non sarà un’ opera ferroviaria fine a se stessa, ma è  parte di un grande progetto per una macro regione che estendendosi sul versante Adriatico, Tirrenico e Jonico potrà contribuire ad un forte rilancio sociale ed economico del Mezzogiorno d’Italia”.





Print Friendly, PDF & Email