Faccia al muro, schiaffi e bimbi definiti maiali. Nei guai maestre dell’area matesina

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Maltrattamento ai danni di minori. I piccoli alunni, frequentanti un plesso dell’area matesina di Bojano, erano talmente traumatizzati che quando in casa i genitori cercavano di avvicinarsi per una carezza o li rimproveravano, d’istinto si proteggevano il viso, si mettevano in castigo da soli o di notte urinavano. Dopo le dichiarazioni preoccupate di alcune mamme, sono partite nel dicembre del 2019 le indagini dei Carabinieri di Bojano, che nel giro di due mesi hanno ricostruito un quadro indiziario verso due maestre di una scuola dell’infanzia della zona. I bambini erano costretti a stare in castigo con il viso rivolto al muro, schiaffi e tirate di capelli e colpi inferti con oggetti trovati a portata di mano. Minacce di schiaffi, divieto di poter parlare, insultati e chiamati maiali. Le due maestre, di 42 e 62 anni, dovranno rispondere di maltrattamenti aggravati.

Print Friendly, PDF & Email