Le tipicità di Castelvenere protagoniste alla “Festa del mandarino” di Bacoli

pubblicato in: Notizie dal Sannio | 0

SABATO 18 E DOMENICA 19 GENNAIO LE TIPICITÀ DI CASTELVENERE PROTAGONISTE ALL’OTTAVA EDIZIONE DELLA ‘FESTA DEL MANDARINO DEI CAMPI FLEGREI’ DI BACOLI

In scena con gli spazi degustazione di ‘Falanghina street food’ e ‘Scarpella&Camaiola

Esibizione del Complesso bandistico, del coro e delle majorette del Cemp castelvenerese

Dopo l’evento ‘Falanghina D’Amare’, svoltosi nell’ambito della trentanovesima edizione della ‘Festa del Vino’ di Castelvenere, dalla collaborazione messa in campo tra il comune sannita e quello di Bacoli nasce un nuova manifestazione che prenderà vita, questa volta, in terra flegrea.

A ‘CastelvenereOspitaBacoli’ si replicherà con ‘BacoliOspitaCastelvenere’, evento ospitato nell’ambito dell’ottava edizione della ‘Festa del Mandarino dei Campi Flegrei’, manifestazione itinerante (che ha già visto consumarsi tappe a Napoli e in diverse località dell’Isola d’Ischia) organizzata dall’associazione no-profit ‘L’Immagine del Mito’ con l’obiettivo di rivalutare questo prezioso frutto e gli altri agrumi prodotti nell’area flegrea.

Appuntamento in agenda per le giornate di sabato 18 e domenica 19 gennaio, nella imponente cornice del Castello aragonese di Baia.

Nella tarda mattinata della prima giornata, al termine dell’interessante giornata di studi dedicata all’agricoltura sostenibile, andrà in scena l’appuntamento ‘Falanghina Street Food’, brindisi con i vini Falanghina del Sannio e dei Campi Flegrei accompagnati dagli assaggi della cucina da strada sannita. Al convegno è prevista la partecipazione di tutti i sindaci dell’area Flegrea, di rappresentanti dell’Anci e del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

  Particolarmente intenso il programma di domenica 19, che a partire dalle ore 9.30 vedrà l’esibizione del complesso bandistico del coro e delle majorette del Centro di Educazione Musicale Permanente di Castelvenere per le strade del centro storico e sulle terrazze del castello dal quale si domina tutto il Golfo di Pozzuoli fino a Procida, Ischia e Cuma. Nelle sale dell’imponente fortezza saranno invece di scena i prodotti tipici, con la degustazione di tante preparazioni (dolci e salate) a base di agrumi. Nello spazio dedicato a Castelvenere andrà invece in scena ‘Scarpella&Camaiola’, con degustazione del piatto tradizionale abbinato alle etichette di vini “Camaiola” (Sannio Doc Barbera e Beneventano Igt Barbera) delle aziende castelveneresi. In degustazione anche un particolare “vin brulé” preparato con il vino “Camaiola” e gli agrumi flegrei.

riceviamo e pubblichiamo

Pasquale Carlo

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly