Msac, “E dopo lo sciopero?”: all’OktoberFest gli studenti s’interrogheranno su come difendere concretamente l’ambiente

pubblicato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

E dopo le manifestazioni del Fridays for Future, che hanno portato nelle piazze migliaia di giovani in Italia e altri milioni di coetanei in tutto il mondo? È questa la provocazione che il Movimento Studenti di Azione Cattolica della Diocesi di Cerreto Sannita-Telese-Sant’Agata de’ Goti  vuole cogliere, è questo il punto interrogativo che vuole porre. E lo farà nel corso dell’annuale OktoberFest, in programma questa domenica 27 ottobre alle ore 17 a Melizzano, presso i locali parrocchiali.

“Noi studenti e msacchini – affermano i membri dell’Equipe del Msac diocesano – potremmo mai rimanere inermi e silenti davanti ad una sfida di questo genere? Siamo chiamati ad agire e se già prima avevamo a cuore l’ambiente in cui viviamo, ora scendiamo in campo per difenderlo concretamente. È importante tenere presente che questo impegno, per essere efficace, deve giocarsi su diversi livelli, alcuni immediatamente alla nostra portata, altri più lontani ma non irraggiungibili. Vogliamo – concludono – essere protagonisti della sfida green, attraverso la rappresentanza studentesca per un rinnovamento ecologico della scuola che possa contagiare, man mano, l’intera società, a partire dai luoghi in cui abitiamo”. L’annuale OktoberFest del Msac diocesano, come sempre, sarà un’importante occasione di incontro, confronto e dialogo per creare una rete di corresponsabilità, di buone idee da lanciare e di buone pratiche da imitare e a cui ispirarsi.

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly