PCI Sant’Agata de’ Goti: interrogazione al Ministro Speranza sull’Ospedale De’ Liguori

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Comunicato Stampa – Cipollaro Simona, PCI di Sant’Agata de’ Goti

Su richiesta del PCI di Sant’Agata de’ Goti, è stata presentata alla Camera dei Deputati un’interrogazione riguardante l’Ospedale Sant’Alfonso Maria De’ Liguori.

È stata depositata il 7 luglio 2021, a firma della deputata del Gruppo Misto Doriana Sarli, l’interrogazione rivolta al Ministro della Salute Roberto Speranza e riguardante la situazione dell’ospedale Sant’Alfonso Maria De’ Liguori.  A seguito del sit in organizzato il 9 maggio all’esterno della struttura ospedaliera, la sezione del PCI di Sant’Agata de’ Goti ha strutturato e presentato una serie di quesiti da far arrivare direttamente al Ministro Speranza. La questione è stata raccolta dalla deputata Doriana Sarli, che ha depositato alla Camera l’interrogazione con la quale si rende conto dell’attuale situazione del nosocomio che, si legge, “non assicurerebbe i livelli minimi di assistenza sanitaria e andrebbe in senso contrario agli intenti della Missione 6 del Piano nazionale di ripresa e resilienza in merito alla promozione dell’assistenza di prossimità e all’effettiva equità di accesso della popolazione alle cure sanitarie e sociosanitarie, attraverso la definizione di standard qualitativi e quantitativi uniformi, il potenziamento della rete dei servizi distrettuali e il consolidamento di quella ospedaliera a essa integrata”. 

Nel documento si chiede, in particolare, “se, in raccordo con la regione Campania, (il Ministro) non intenda assumere tutte le iniziative di competenza per verificare l’attuale stato funzionale del nosocomio, al fine di constatare se l’attuale consistenza ospedaliera consenta al De’ Liguori di soddisfare il bisogno di salute e garantire i livelli essenziali di assistenza alle popolazioni del territorio di riferimento”. La scelta del PCI di Sant’Agata De’ Goti è stata quella di raccogliere l’istanza territoriale per elevarla a questione nazionale e portarla nel luogo principe di discussione: il Parlamento, andando anche oltre l’appartenenza partitica. Ringraziamo pertanto l’On. Sarli dell’attenzione mostrata e della sua solerzia ed il compagno Salvatore Galiero per aver fatto da collegamento con l’Onorevole.

Print Friendly, PDF & Email