Ponte, Don Alfonso: “La Pasqua di Resurrezione possa ravvivare nei cuori di tutti la speranza”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Antonio Iesce

Ormai siamo nel pieno della Settimana Santa ed ecco il messaggio di augurio e di speranza per la Santa Pasqua del Parroco della Comunità di S. Generosa e S. Anastasia di Ponte don Alfonso Calvano “Mentre attendiamo di celebrare la Risurrezione di Gesù, – scrive don Alfonso – desidero far giungere a ciascuno di voi la mia vicinanza e l’augurio di pace e di bene, avvalorato dalla preghiera per voi, per i vostri cari e per tutte le vostre necessità. La Pasqua di quest’anno, con i tanti simboli e gesti – non solo religiosi, ma anche familiari e sociali – ci raggiunge ricca della sua forza rinnovatrice di sempre. È la forza rinnovatrice dell’Amore, che si è fatto storia e dono per noi nella morte e nella risurrezione di Cristo. E come la morte di Cristo è sfociata nella sua risurrezione, così abbiamo fiducia che anche l’attuale situazione che siamo chiamati a vivere, caratterizzata da tante privazioni e sofferenze materiali, morali e spirituali, non tarderà a rivelarsi a noi con i suoi frutti.

Se è vero che le nostre esistenze sono state destabilizzate e tante certezze che ritenevamo acquisite sono improvvisamente venute meno, – spiega il parroco pontese – non possiamo non riconoscere come questo tempo ci stia insegnando, non senza sofferenza, a riequilibrare le nostre bilance esistenziali e a riordinare – tra le tante esigenze – la tabella delle nostre priorità. Mi piace pensare che proprio attraverso questa croce, che tutti in qualche modo stiamo portando, il Signore stia preparando anche per noi una risurrezione, indicandoci, nel mezzo della tempesta, una nuova rotta da seguire, un nuovo cammino, un nuovo stile di vita a livello personale, familiare, parrocchiale e sociale; ci sta donando un nuovo sguardo, perennemente rivolto alla ricerca dell’essenziale, del vero, del bello e del buono. Sentendo tante persone, in questi giorni, ho avuto la chiara percezione che frutti di vita nuova stiano già germogliando intorno a noi e nutro la speranza che tutti insieme possiamo attraversare questa prova e uscirne pienamente rinnovati, con una nuova visione della vita e del mondo, per riprendere con motivazioni ancora più profonde il nostro cammino personale e comunitario”.

Da qui le conclusioni di don Alfonso: “Rivolgo un caro, affettuoso e paterno pensiero a tutte le famiglie, agli anziani e alle persone sole, ai bambini e ai giovani che sono la speranza del futuro, ai nostri emigrati e a quanti in questi giorni sono privati degli sguardi e degli abbracci degli affetti più cari. La Pasqua di Resurrezione di Cristo possa ravvivare nei cuori di tutti la speranza”.  Ecco i momenti  da vivere insieme in questa Settimana Santa:  Giovedì Santo alle ore 18:00 Chiesa S. Anastasia:  Santa Messa In Coena Domini  e alle ore 19:00 Santa Messa in Coena Domini nella Chiesa Santa Generosa. Durante la celebrazione della S. Messa ci sarà  la lavanda dei piedi ai Bambini della Prima Comunione. Seguirà l’adorazione personale del Mistero di Amore  all’altare della Deposizione preparato e progettato dalle collaboratrici parrocchiale e realizzato con la partecipazione delle mamme dei bambini. Venerdì Santo alle ore 18:00 Chiesa S. Anastasia ci sarà la funzione dell’Adorazione della Croce con l’esposizione dell’immagine di Maria SS. Addolorata con Gesù Morto e alle ore 19:00 nella Chiesa Santa Generosa ci sarà la funzione dell’adorazione della Croce e la Via Crucis vissuta con la collaborazione dei Genitori dei bambini  che si preparano al primo incontro con Gesù Eucarestia. Sabato Santo invece alle ore 18:00 ci sarà la Veglia Pasquale nella Chiesa Sant’Anastasia e alle ore 19:30 nella Chiesa Santa Generosa. Domenica di Pasqua invece nella chiesa Santa Generosa saranno celebrate due sante messe alle ore 9.15 e alle ore 11.15; mentre nella chiesa Sant’Anastasia alle ore 18.00.

Print Friendly, PDF & Email