Pro Loco Paupisi, approvato il progetto Erasmus “Healthy Environment”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Antonio Iesce

“Con immenso orgoglio a nome di tutto il Direttivo della Pro Loco di Paupisi  annuncio che è stato approvato il progetto europeo di interscambi culturali giovanili dal titolo: ‘Healthy Environment’”. Così Dario Orsillo, Presidente della Pro Loco di Paupisi, all’indomani dell’approvazione della graduatoria dei progetti Erasmus presentati. “Su  235 progetti presentati in tutta Italia – continua Orsillo – ne sono stati approvati 77, 10 della Regione Campania e 3 della sola provincia di Benevento di cui il nostro. Un grande risultato dunque per il nostro piccolo paese…che  per la prima volta sarà sede Erasmus e accoglierà ad agosto giovani universitari di altri Stati Europei. Un’occasione unica per Paupisi di crescita umana, culturale e perchè no anche economica”. 

Poi Orsillo si sofferma sull’importanza di questi scambi europei: “Gli scambi interculturali all’interno della Comunità Europea sono progetti che promuovono la mobilità giovanile, l’apprendimento interculturale, la partecipazione attiva e la cittadinanza europea, attraverso progetti di breve durata, di scambio socioculturale e di idee tra gruppi di giovani provenienti da diversi paesi europei e non solo. Sono finanziati dal Programma comunitario Erasmus Plus.

Incontrando altre culture e realtà, – continua Orsillo – i giovani possono imparare gli uni dagli altri, e, approfondendo il tema dello scambio possono scoprire analogie e differenze fra le loro culture e i loro percorsi di vita, oltre ad acquisire nozioni e informazioni utili ad arricchire il proprio bagaglio culturale. Gli scambi europei servono proprio a questo, ad arricchire e ad arricchirsi reciprocamente, unendo due grandi possibilità: quella dello scambio e quella della cittadinanza europea attiva.Nell’ambito di questi scambi europei si convive nella medesima struttura e si svolgono attività in comune, con temi diversi a seconda del tipo di scambio e di organizzazione ospitante. Si possono realizzare attività sportive, artistiche, ecologiche, formative (workshop creativi o pratici, campi di volontariato, corsi di lingua), ricreative (visite alle città, escursioni, conoscenza di usi e culture diversi), ecc.”. Da qui le conclusioni di Orsillo: “Prepariamoci sin da ora a vivere un’esperienza unica per tutti i paupisani sia giovani che non. Sarà un’estate ricca di tante emozioni…”.





Print Friendly, PDF & Email