Sant’Agata de’ Goti, rendiconto 2020: resoconto della seduta consiliare odierna

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Ufficio Stampa Comune di Sant’Agata de’ Goti

Il rendiconto 2020 si chiude con un avanzo di 943,00 € al netto dei circa 300,000€ di quota per ammortamento del disavanzo 2019. Senza vincoli ed accantonamenti l’avanzo sarebbe di circa 1 milione di euro con un fondo cassa di €5.598.000. Una inversione di tendenza insperata che ci inorgoglisce particolarmente perché a distanza di un poco tempo dalla dichiarazione di dissesto siamo riusciti a realizzare un avanzo importantissimo. Queste le parole del sindaco Salvatore Riccio a margine della seduta consiliare odierna. Questo è un indirizzo politico amministrativo, ha proseguito il Primo Cittadino,  iniziato con la sindacatura Piccoli e condiviso totalmente dall’attuale amministrazione e dalla nuova maggioranza, che va nella direzione di “assumersi le responsabilità di un risanamento che non trascuri le necessità della comunità”. Il ringraziamento va innanzitutto alla città che ha mostrato di credere nelle nostre capacità e sta avendo la pazienza di aspettare i risultati che già oggi sono stati espressi nel rendiconto di gestione. Ringraziamenti vanno anche ai dipendenti che ci stanno supportando con un maggior carico di lavoro consapevoli della responsabilità di cui la città ha bisogno.

Il rendiconto 2020 completa il percorso politico amministrativo, non condiviso ovviamente, che la sindacatura Piccoli aveva iniziato, ha dichiarato il vicesindaco Giovannina Piccoli. Noi continueremo in questa direzione perché questa maggioranza ed il Sindaco Riccio hanno ben chiare le responsabilità che si assumono…e non a prescindere… ma ben consapevoli di quello che si deve fare. E il risultato sarà raggiunto: garantire alla città attenzione oculatezza e rigore nel perseguimento degli obiettivi avendo cura dei cittadini e delle aspettative della comunità tutta.

“È stato approvato, come spiegato dal Presidente del Consiglio Comunale, Alfonso Ciervo, anche il Piano industriale per la nuova gara dei Rifiuti, un importante strumento di programmazione della raccolta rifiuti nel territorio comunale. La necessità, ha sottolineato Ciervo, è di assicurare la perfetta esecuzione del servizio che vedrà in campo una figura professionale nuova quella del responsabile del controllo dell’esecuzione del contratto. Saremo, anche in questo, rigorosi ed attenti perché non possiamo accettare che la città paghi con tariffe altissime un servizio che potrebbe presentare lacune nella esecuzione”.

Sempre in Consiglio è passato il  Nuovo regolamento del Consiglio Comunale adeguato ai tempi e alle nuove modalità di notifiche e comunicazioni a mezzo strumenti telematici. Era del 2005 quello che finora ha regolato il Consiglio. Il regolamento dell’area PIP ha subito modifiche in alcuni articoli e precisamente sulla possibilità di alienare sia i manufatti che i lotti dell’area. Sono state adottate delibere che disciplinano sia la concessione locazione e comodato dei beni comunali. Ed ancora un atto di indirizzo per la nomina e revoca di incarichi che il Sindaco potrà affidare negli enti sovracomunali. Nominata anche la Commissione terremoto nelle persone di Fabio Giordano, Michele Ciardulli, Angela Rispoli e Ciro Lombardi.





Print Friendly, PDF & Email