Unisannio Cultura, “Dare vita ai propri sogni: che impresa!”

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo
Comunicato Stampa – Ufficio Stampa Unisannio

Che cosa significa creare una start-up, farla crescere, affrontare i normali imprevisti della quotidianità e le grandi sfide che lo scenario attuale ci pone di fronte. Sono alcuni dei temi che saranno affrontati nel prossimo incontro di UniSannio Cultura “Dare vita ai propri sogni: che impresa!” lunedì 21 marzo, alle ore 11, sul canale YouTube di ateneo. Attesa la testimonianza dell’imprenditrice Marina Salamon, dirigente d’azienda e scrittrice italiana. Alla tavola rotonda, coordinata dalla professoressa Gilda Antonelli, docente di Organizzazione aziendale, interverranno anche, dopo il saluti del rettore Gerardo Canfora, Biagio Mataluni, presidente Giovani Confindustria di Benevento, Eleonora Iannace, laureata UniSannio e oggi presidente del Consorzio Stabile Ganosis e Angelo Riviezzo, docente di Strategia all’Università del Sannio.

Marina Salamon, imprenditrice, dirigente d’azienda e scrittrice, a soli 24 anni, fonda la società Altana, specializzata nell’abbigliamento per bambini nel segmento luxury fashion. L’azienda, sotto la sua gestione, diventa famosa a livello europeo portando l’imprenditrice ad assumere la gestione di marchi noti, da Moschino a Liu Jo, da Jeckerson a Dondup.

Dal 1985 al 2001 è azionista di Replay Jeans, mentre nel 1992, da proprietaria e amministratrice unica della holding Alchimia, acquista il 90 per cento delle quote azionarie della Doxa. Nel 2006 ne diventa consigliere delegato e nel 2012 anche presidente. Tra le altre cose è anche azionista e consigliere di Banca Ifis, vice presidente di Illy Caffè nonché consigliere di Morellato Spa. Dal 2013 conquista un posto anche nel campo dell’editoria pubblicando il suo primo libro edito da Mondadori “Dai vita ai tuoi sogni”.

Print Friendly, PDF & Email