Vincenzo Vallone alla biennale d’arte contemporanea di Firenze

postato in: Notizie dal Sannio | 0
Condividi articolo

Vincenzo Vallone alla Florence Biennale. Dal 18 al 27 ottobre si svolgerà a Firenze la biennale d’arte contemporanea, vetrina d’eccellenza per la produzione artistica contemporanea a livello internazionale. Location Fortezza da Basso.

In esposizione ci saranno anche due opere realizzate dall’architetto e artista di Telese Terme. La tematica è quanto mai attuale e riguarda l’inquinamento: “Potrebbe essere la fine”, è il titolo dell’opera realizzata con tecnica mista acciaio Corten e inox – vernice – corda marinara, in cui la barca a vela che naviga tra la plastica è un chiaro ammonimento alle condizioni in cui versano i nostri mari. La composizione artistica è dedicata alla lotta all’inquinamento da plastica edizione 2018 della Giornata Mondiale della Terra, promossa dall’Onu.

La seconda opera, dal titolo “inNature”, è stata realizzata con tecnica mista acciaio dall’opificio carpenteria metallica Onofrio srl di Faicchio (Bn). Ispirata alla famosa pubblicazione scientifica Nature, essa mostra una natura segmentata in ogni sua parte: spiccano sole e luna generatori di vita nel divenire fragile… lo Spirito Santo rappresentato da una colomba veglia sui destini spesso travagliati della Terra; giù invece, la parte inferiore è più scura, inquietante e minacciosa. È quella inquinata.

Entrambe le opere sono state realizzate per la struttura alberghiera del Caroli Hotels di Gallipoli e lì allocate. Ora invece saranno in esposizione a Firenze per l’intera durata della mostra. L’evento si svolge ogni due anni e anima la città medicea con un programma di eventi collaterali quali conferenze, mostre, performance e iniziative didattiche che offrono ad artisti e visitatori diverse opportunità di incontro e confronto sui vari aspetti dell’arte e della cultura, focalizzando l’attenzione sul tema dell’edizione in corso.

Riceviamo e pubblichiamo | Maria Grazia Porceddu





Print Friendly, PDF & Email