Accadde oggi: 28 gennaio 1985, l’incisione di “We are the world”

postato in: Accadde oggi | 0
Condividi articolo

Compie oggi 36 anni uno dei brani che ha fatto la storia della musica mondiale, che ci rende tutti uguali agli occhi degli altri, anche se solo per quei pochi minuti della sua durata., che continua a emozionarci e ci apre il cuore. We Are the World fu registrata il 28 gennaio 1985, scritta e in parte composta da Michael Jackson e Lionel Richie e prodotto da Quincy Jones. Lo scopo dell’incisione fu benefico da parte degli USA for Africa, dove USA sta per United Support Artists, un supergruppo formato da 45 celebrità, per la maggior parte statunitensi, della musica pop. I fondi raccolti di We Are the World furono interamente devoluti alla popolazione dell’Etiopia, afflitta in quel periodo da una disastrosa carestia. La grandiosa idea fu di Harry Belafonte. Il suo manager, infatti, gli suggerì di coinvolgere molti artisti, sul modello del progetto dei Band Aid, alla quale parteciparono Sting, Boy George, Phil Collins, Bob Geldof, Simon Le Bon, che nel 1984 realizzarono un altro brano a scopo benefico contro la fame in Africa, Do They Know It’s Christmas?.

La parte strumentale con le voci guida di Michael Jackson e Lionel Richie furono registrate pochissimi giorni prima, ma il 28 gennaio il brano fu inciso per intero a Hollywood, durante la notte degli American Music Award e vi parteciparono tutti i 45 cantanti del gruppo. Lionel Richie, Michael Jackson, Stevie Wonder, Diana Ross, Ray Charles, Tina Turner, Cyndi Lauper, Billy Joel, Bob Dylan, Bruce Springsteen e Dionne Warwick… furono loro i grandi nomi che prestarono le voci per le parti soliste. La Columbia Records si accollò per intero le spese di produzione e di distribuzione. La pubblicazione avvenne il 7 marzo, in 800 mila copie, che andarono subito esaurite. Il brano vinse il Grammy Award come Canzone dell’anno, Disco dell’anno, Miglior performance di un duo o gruppo vocale pop e Miglior videoclip breve. Furono vendute 7,5 milioni di copie soltanto negli Stati Uniti d’America e la canzone fu inserita nell’album omonimo, che vendette circa 3 milioni di copie, e che includeva anche il brano Tears Are Not Enough” frutto di un altro progetto benefico di un altro supergruppo canadese Northern Lights. Complessivamente, il grandioso progetto We Are the World riuscì a raccogliere circa un totale di 100 milioni di dollari. La canzone fu interpretata per la prima volta dal vivo al concerto del Live Aid il 13 luglio 1985 al John F. Kennedy Stadium di Filadelfia da quasi tutti i cantanti presenti nella registrazione originale, tra i quali Lionel Richie, Harry Belafonte, Dionne Warwick e Tina Turner e da diversi artisti presenti alla serata come Cher e Madonna.

Print Friendly, PDF & Email