Accadde oggi: 6 gennaio 1911, perché la maglia della Nazionale italiana è azzurra?

postato in: Accadde oggi | 0
Condividi articolo

L’azzurro è il colore che identifica la maglia delle nazionali sportive italiane, ma vi siete mai chiesti il perché? Sulla scelta del colore azzurro sono state fatte varie ipotesi; inizialmente si è ipotizzato che il colore fosse stato ripreso da quello della nazionale francese che in realtà è il blu e non l’azzurro. La seconda ipotesi è che fosse stato scelto il colore dei mare e del cielo italiani e la terza è che fosse stato scelto un colore casuale alternativo al bianco a causa della forte nevicata avvenuta in mattinata e del clima nebbioso esistente in città in occasione della partita contro gli ungheresi.

In realtà, l’azzurro è il colore che deriva dallo stemma araldico di Casa Savoia e in onore dei regnanti d’Italia, il colore conosciuto anche come blu Savoia, il 6 gennaio 1911, all’Arena di Milano, fu quello scelto dalla Nazionale di calcio durante la sua prima partita contro l’Ungheria. I Savoia avevano scelto questo colore per il loro regno prendendolo dalla tinta del manto della Vergine Maria tradizionalmente di colore azzurro, a cui la casata era devota.

La divisa sportiva aveva una colorazione azzurra e, sul lato del cuore, si evidenziava uno scudo rosso con croce bianca che era il simbolo di Casa Savoia. La maglia era molto semplice, con colletto con i laccetti a polo, sostituito in seguito dal semplice girocollo, relativi calzoncini bianchi e calzettoni neri.
Precedentemente a quel del 6 gennaio, la maglia della Nazionale italiana era bianca, probabilmente in onore della squadra più forte dell’epoca, la Pro Vercelli, oppure per motivi economici o per mantenersi neutri fino a una decisione definitiva del colore. Il bianco è tutt’oggi usato per la seconda maglia della squadra.

Durante i Giochi Olimpici di Berlino del 1936, per volontà di Benito Mussolini, nel match disputato contro i francesi, la Nazionale di calcio scese in campo con una maglia di colore nero, come simbolo del potere del periodo fascista. A parte per questa partita, la Nazionale italiana ha sempre disputato gli incontri indossando la maglia azzurra o quella bianca, tanto che la Nazionale calcistica venne denominata da tutti la squadra degli Azzurri. Nonostante l’azzurro sia ormai il colore predominante nello sport italiano, alcuni sport fanno eccezione. Nell’automobilismo, il colore tradizionale dell’Italia non è mai stato l’azzurro, ma il “rosso corsa”; nel ciclismo, a partire da fine anni Novanta sempre più spesso le nazionali hanno adottato una divisa bianca. Negli sport invernali vengono utilizzate uniformi bianche o rosse.

Print Friendly, PDF & Email