Accadde oggi: 6 luglio 2005, il bacio più lungo della storia. Giornata mondiale del bacio

pubblicato in: Accadde oggi | 0
Condividi articolo

Oggi si celebra la Giornata Mondiale del Bacio, una festa che vuole ricordare ogni tipo di bacio, da quello tra innamorati, a quello tra amici, genitori e figli. Il 6 luglio 2005 nel Regno Unito venne decretato il record del bacio più lungo che fu di trentuno ore e trenta minuti. Tale record fu, in seguito, battuto nel 2013 da una coppia thailandese che nel giorno di San Valentino si baciò per 58 ore, 35 minuti e 58 secondi. Il bacio, come gesto di affetto, vede la sua nascita molto, molto tempo fa. I latini, per esempio, distinguevano tre tipi di bacio: l’osculum, che ci si scambiava tra conoscenti e parenti, il basium, riservato a coloro con i quali si era più in confidenza, e il suavium, quello erotico e passionale. Le labbra sono una delle zone più erogene del nostro corpo, ma anche tra le più sensibili e per questo motivo il bacio, sulla guancia, sulla fronte o sulla mano, ci fa capire molto della persona a cui lo stiamo dando. È un gesto di una tenerezza infinita, è il gesto istintivo di una neomamma verso il suo neonato. Qualcuno afferma che il bacio sia il gesto più importante all’interno di una coppia, perché si entra in contatto intimo con l’altro, vincendo resistenze psicologiche e sentendo l’altro attraverso odori, sapori e fisicità.

Questo 2020 è un anno difficile, in cui ci è stato richiesto di archiviare i baci a causa dell’emergenza epidemiologica. Un gesto che è mancato tantissimo agli italiani. Per otto su dieci, infatti, la distanza dal proprio congiunto durante la Fase 1, ha pesato molto a livello emotivo, rappresentando la mancanza di un punto di riferimento fisico nel quotidiano che le videochiamate a distanza non potevano certamente sostituire. Per tanti, l’isolamento vissuto ha fatto prendere coscienza dell’importanza di un gesto così semplice ma al tempo stesso ricco di significati come il bacio alla persona che si ama. Eppure, secondo gli esperti, l’emergenza sanitaria ha permesso alle persone di scoprire nuove forme di manifestazione affettiva tra amanti: anche se a distanza, secondo gli esperti, uno sguardo, un sorriso, l’ascolto per ciò che l’altra persona dice sono anch’esse manifestazioni d’amore. Il bacio non si può sostituire, ma è possibile trovare un’alternativa a esso, in mancanza: parole dolci, sussurrate, romantiche, poesie, dediche possono regalare emozioni simili. Oggi è la Giornata mondiale del bacio: amanti, amici, fidanzati, genitori e figli, baciatevi senza fermarvi e senza alcuna remora!

VN:F [1.9.16_1159]
Rating: 0.0/10 (0 votes cast)
Print Friendly