Accadde oggi: 8 settembre anno non specificato, la natività della Vergine Maria

postato in: Accadde oggi | 0
Condividi articolo

Ma la Vergine Maria è nata il 5 agosto? dati ufficiali, certamente, non ci sono e nessuno lo sa con certezza, ma sarebbe stata proprio Maria, nel 1984, durante un’apparizione nella città dell’Erzegovina, a rivelare ai presunti veggenti che quella era la data del suo compleanno. E che in più si festeggiava il bimillenario della sua nascita terrena. In ogni caso, il 5 agosto è un giorno mariano, visto che la Chiesa festeggia la Madonna della Neve, nel ricordo del manto bianco che avvolse il colle Esquilino in piena estate romana portando papa Liberio alla costruzione di Santa Maria Maggiore, nel IV secolo d.C.. L’8 settembre è la data che celebra ufficialmente la nascita della Vergine. Una ricorrenza che come spesso accade per gli anniversari mariani affonda le sue radici in Oriente e che va ricollegata al Menologium Basilianum, calendario che poneva in quei giorni l’inizio dell’anno ecclesiastico. Particolare attenzione bisogna prestare alla delicata scena del ritorno a casa di Gioacchino dopo l’autoesilio, immortalata dal dipinto di Giotto nella Cappella degli Scrovegni a Padova. “Anna se ne stava sulla porta, e vedendo venire Gioacchino, gli corse incontro e gli si appese al collo, esclamando: ‘Ora so che il Signore Iddio mi ha benedetta molto. Ecco, infatti, la vedova non più vedova, e la sterile concepirà nel ventre’”. E proprio a Gerusalemme, presso la casa dei genitori di Maria, nel IV secolo venne edificata la basilica di sant’Anna, nel giorno della cui dedicazione veniva celebrata la natività della Madre di Dio. L’8 settembre, dunque, si riferisce proprio a quell’evento.

Maria nacque santa, poiché fu concepita senza macchia originale e piena di ogni grazia. Una grazia che sorpassò quella di ciascun santo, di tutti gli Angeli e i Beati del cielo, perché Maria era destinata a divenire Madre di Dio. Maria fu eletta a essere Madre di Dio, ed era necessario che Dio l’adornasse d’una grazia corrispondente alla dignità eccelsa cui l’aveva destinata. Inoltre Maria era destinata a essere mediatrice di tutte le grazie e perciò ebbe una grazia superiore a quella di tutte le altre creature. Il Padre rese Maria immune dalla macchia originale, perché era la sua figlia e figlia primogenita: “Io uscii dalla bocca dell’Altissimo primogenita prima di tutte le creature”; perché la destinò a riparatrice del mondo e mediatrice di pace tra gli uomini e Dio, e infine perché la prescelse come Madre del suo Unigenito. Concorse il Figliuolo che aveva eletto Maria per sua Madre: Maria fu degna del divin Salvatore. Concorse lo Spirito Santo conservandola intatta perché doveva essere la sua sposa.

Print Friendly, PDF & Email