La ricetta innovativa fra prati e casolari

postato in: Attualità | 0
Condividi articolo

Un turismo di pregio, non di emergenza quello che vogliono offrire i piccoli borghi e le varie aziende agricole al tempo d’oggi. Molti gli agriturismi italiani situati in zone isolate della campagna, in strutture familiari con pochi posti all’interno che giovano di grandi spazi verdi esterni. Potrebbe essere questa la casa vacanze di quest’anno, un luogo poco affollato, dove poter degustare le tipicità locali, stare in famiglia, rispettare le misure di sicurezza dovute, vista la vastità di cui dispongono le aziende agricole. Una grande opportunità per staccare dalla routine quotidiana ed essere sereni in un luogo protetto e vantaggioso. Una condizione ideale per gestire la limitazione del contagio. Una vasta aria protetta che ha il vantaggio di offrire tanti spazi all’aria aperta, godendo della bellezza circostante e dando vita, nuovamente, a quel turismo italiano che riprende lentamente i suoi passi. Forma ideale di vacanza economica ed ecologica. Questi luoghi potrebbero sembrare fermi, spenti, eppure: “il silenzio non è mai silenzioso”. Un fruscio nell’erba, un frullo d’ali, il singhiozzo di una goccia d’acqua, non vi è silenzio più bello.

Print Friendly, PDF & Email