Probabili contenuti del nuovo DPCM del 2 novembre: lockdown localizzati e coprifuoco alle 18

postato in: Attualità | 0
Condividi articolo

Sappiamo che ieri il Premier Conte ha incontrato il CTS e si sa valutando di mettere in campo misure più restrittive per non dover ricorrere a un lockdown generalizzato, come più volte lo stesso Conte ha cercato di scongiurare. Gli esperti dicono di attendere i risultati del DPCM dello scorso 24 ottobre, ma Conte non vuole aspettare ulteriormente e vuole tenere lontana la possibilità di dover prendere misure più drastiche. Ecco quindi quali sono le possibili anticipazioni del nuovo DPCM che verrà presentato nella giornata di domani. Si ragiona sui lockdown provinciali e quasi certo è il divieto di spostamento tra regioni, oltre a misure più restrittive su negozi e altre attività come la chiusura nei fine settimana dei centri commerciali. Il coprifuoco potrebbe essere anticipato alle 18.00 in tutta Italia. Compito del CTS e delle Unità di Crisi regionali analizzare in dettaglio le aree critiche che possano essere considerate zona rossa. Un’altra ipotesi è la DaD già dalla terza media a salire.





Print Friendly, PDF & Email