Ritorna il reddito di emergenza, si va verso la proroga

postato in: Attualità | 0
Condividi articolo

Per far fronte alla particolare crisi economica e per aiutare e sostenere le famiglie in maggiori difficoltà, il Reddito di Emergenza Inps (ReM) è stato prorogato. Lo ha annunciato il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo. Vi sarà, dunque, un’erogazione della sesta rata, ma a decidere le modalità e la durata dell’elargizione statale, sarà il prossimo Decreto Ristori, che dovrebbe essere emanato a breve.

Ricordiamo che la prima rata era stata elargita nel luglio del 2020 a 209mila nuclei familiari. A poter beneficiare del reddito di emergenza sono i cittadini aventi diritto, che non abbiano percepito altre agevolazioni o elargizioni per l’emergenza. Il tetto massimo di ogni singola elargizione per famiglia non può superare gli 800 euro mensili, che diventano 840 qualora nel nucleo familiare sia presente un disabile grave o non autosufficiente .Non possono usufruire del reddito di emergenza i detenuti, chi ha nel nucleo familiare un titolare di pensione, i ricoverati in istituti di cura di lunga degenza, i lavoratori dipendenti che percepiscano una retribuzione superiore a quella del sussidio, i fruitori del reddito di cittadinanza.





Print Friendly, PDF & Email